A smart story: la startup romana Smart-I conquista Enel Lab

 

Reti intelligenti per smart city: è questo il posizionamento di Smart-I, startup che ha conquistato un posto nel laboratorio d'impresa per la clean technology creato da Enel e lanciato nel 2012 attraverso il concorso Enel Lab, giunto alla sua giornata conclusiva proprio ieri, 9 maggio 2013.

 

La startup romana, già finanziata da Filas a ottobre 2012 con 100mila euro attraverso il bando della Regione Lazio POR FESR 2007-2013 Spin-off/Startup innovative, incubata da Bic Lazio,  si è classificata tra i 7 migliori progetti che puntano sulle tecnologie pulite.

Le altre sono vincitrici sono: la spagnola Mirubee, Calbatt, Athonet, Atea, Green Lab, i-EM.

Smart-I è anche una delle startup selezionate da Startupbusiness che si sono aggiudicate lo stand gratuito per partecipare alla prossima edizione di Smau – Percorsi dell'Innovazione, tappa Bologna i prossimi 5 e 6 giugno.

Da Enel Lab, Smart-I riceverà un primo finanziamento di 250.000€ per il primo anno di attività, a cui si potrebbe aggiungere un ulteriore finanziamento di 400.000€ nel secondo anno, oltre a diversi servizi di accelerazione forniti da Enel, ed alle ampie opportunità di mercato e di sviluppo del business offerte da una partnership stretta con un così importante player nel settore energetico.

“Siamo veramente fieri di essere stati premiati da Enel dopo questo lungo e difficile percorso di selezione che ci ha portato alla vittoria! – dice a Startupbusiness Mauro di Giamberardino, founder e Ceo della società – Siamo convinti che grazie alla partnership che si instaurerà e al supporto finanziario, commerciale e tecnologico di Enel , Smart-I potrà crescere con forza e rapidità, e fornire continuamente soluzioni innovative per le Smart City. Un grazie di cuore ad Enel e a tutti coloro che hanno creduto in noi e ci hanno supportato in questi mesi di duro lavoro!”
 

Cosa fa Smart-I

SmartEye è un sistema integrato, intelligente e distribuito di sensori ottici, che, installati sui lampioni della luce, cooperano sinergicamente al fine di erogare servizi innovativi e multifunzionali legati al risparmio energetico. 

Tramite l’analisi del tratto stradale, SmartEye  è in grado di riconoscere e classificare oggetti di interesse (pedoni, veicoli ed altro), identificare il grado di luminosità della scena e le condizioni metereologiche , ai fini di consentire l’attuazione di tecniche di illuminazione adattiva e on-demand, basate sull’effettiva necessità di luce.
SmartEye è inoltre un sistema multifunzionale che permette il monitoraggio del traffico veicolare, la videosorveglianza automatica, il riconoscimento di situazioni anomale, come incidenti stradali e incendi.

Grazie a SmartEye sarà possibile attuare diverse tecniche di illuminazione intelligente (Smart Lighting), per consentire la riduzione dei consumi per l’illuminazione pubblica fino anche al 49%, e permettere un notevole risparmio economico ai Comuni, stimato di oltre 4 M€/anno per le grandi città. 

Insomma, occhi intelligenti per comuni intelligenti.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

10 maggio 2013

Categorie:

Must Read, Notizie


Articoli correlati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy