Airbnb: do things that don’t scale

Nel video  “Do Things That Don’t Scale” , Joe Gebbia co-founder di Brian Chesky di Airbnb, racconta la storia e le difficoltà iniziali di Airbnb, che ai suoi esordi ha ricevuto molte porte in faccia, prima di essere presa sul serio. Gebbia sfata un mito della Silicon Valley, un mantra che viene ripetuto incessantemente (sopratutto dagli investitori) alle startup early stage: risolvi i problemi in modo scalabile, ogni cosa che fai, ogni singola riga di codice che scrivi deve rispondere al bisogno di migliaia di persone.

Per Airbnb, infatti, il punto di svolta nella definizione del prodotto/servizio che ha raggiunto il successo è stato proprio affrontare il problema della mancanza di utenti e di traction, in modo assolutamente “non scalabile”, incontrando fisicamente i primi utenti uno alla volta, realizzando personalmente le foto degli alloggi, osservando la user experience degli early adopter e mettendosi nei loro panni.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

08 gennaio 2016

Tag:

startup


Articoli correlati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy