ALYT, il dispositivo per la smart home che impara le tue abitudini

Una startup torinese, ma con sede in Silicon Valley, ha messo a punto una piattaforma, che è anche un oggetto di design, in grado di far dialogare qualsiasi oggetto connesso.

Alyt si presenta come un dispositivo dal design impeccabile che racchiude la piattaforma tecnologica che gestirà la casa intelligente: hot spot per connettere ad internet, anche in 3G e 4G, ogni tipo di oggetto smart, dalle tapparelle ai dispositivi di sicurezza, dalla lavatrice all’impianto elettrico, alla chiusura delle porte al frigorifero e alla vaschetta delle piante. In base agli usi, il dispositivo principale sarà corredato di telecamere per la video – sorveglianza, sensori e altri dispositivi, anche se la tecnologia si interfaccia anche con prodotti di altri brand.

La gestione di Alyt avviene attraverso comandi vocali o un’app per cellulare molto intuitiva, compatibile con iOS e Android, la comunicazione è sicura grazie all’utilizzo di protocolli criptati particolari (il team ha esperienze nel settore della sicurezza militare). Ma non è tutto: Alyt è capace di imparare le abitudini del suo del padrone di casa, di utilizzare big data di Google (per esempio quelli del traffico) e quelli dei social network, per arrivare ad anticipare le nostre necessità.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

09 settembre 2015

Categorie:

Italian Startups, Video


Articoli correlati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy