Appathon, in 140 a sviluppare app finanziarie con UniCredit

Lo scorso fine settimana la sede milanese di UniCredit Tower ha ospitato il primo Appathon organizzato dall'istituto bancario che ha visto la partecipazione di 140 persone che si sono impegnate nello sviluppo di app in ambito finanziario. Qui di seguito la nota diffusa da UniCredit che racconta ciò che è successo.

Settantacinque sviluppatori, 50 web designer e 14 esperti di marketing dei servizi finanziari, divisi in 35 team di lavoro multidisciplinari provenienti da tutta Italia e assistiti da 27 mentor di UniCredit hanno dato vita a un'appassionante maratona, nel corso della quale hanno visto la luce:

·  11 prototipi di applicazioni edu-finance, pensate per le nuove generazioni allo scopo di diffondere in modo semplice e immediato una migliore cultura finanziaria attraverso le tecniche del gaming, del social e dell'entertainment;

·  24 prototipi di applicazioni “daily app”, sviluppate per far diventare il mobile banking di UniCredit di uso quotidiano.

 “Il mobile banking in Italia è molto sviluppato e non è solo strumento per giovani internauti ma in realtà è il mezzo che avvicina anche i nostri genitori al digitale” – ha dichiarato Roberto Nicastro, Direttore Generale di UniCredit nel corso del suo saluto ai concorrenti.

Dopo una breve presentazione da parte dei concorrenti, le 35 applicazioni prodotte durante la maratona sono state sottoposte al vaglio di una giuria composta da 8 manager di UniCredit e di UniCredit Business & Integrated Solutions, partner tecnico dell'iniziativa, focalizzati sulle aree di competenza Multicanalità, Online & Mobile Banking, Innovazione, ICT, R&D e Sviluppo di nuove imprenditorialità, e da 8 rappresentanti delle aziende partner dell'iniziativa (Accenture, RCS, Adobe, Fastweb, LinkedIn, Polihub, Experientia e Hagakure).

I giurati hanno espresso il proprio parere valutando le creazioni dei concorrenti in base ai quattro parametri dell'innovazione, della Customer Experience, del Graphic Design e dell'attinenza al tema scelto.

Ad aggiudicarsi il primo premio di 10.000 euro, il gruppo Superflat, composto da Rubens Cantuni, Kanako Tada, Roberto Casanovi e Davide Jones, che ha sviluppato Hatly, un'app di educazione al risparmio quotidiano che coniuga le funzionalità della “lista dei desideri” e del crowdfunding.

Il secondo premio di 5.000 euro è andato invece al gruppo Quick Future, composto da Simone Federico Giordano, Dario Palumbo, Simone Fumagalli, Alessandro Scauzillo, Luigi D'Acunto e Tommaso Sorrentino, per la daily app U4U, che propone tra le altre funzionalità una preventivazione semplificata dei finanziamenti, il prelievo via smartphone e lo scambio di bonifici tra device.

Il terzo gruppo classificato Flotte Folk, composto da Alessandro Caliandro, Federica Delisi, Houssem Cherifi, Cristian Stanescu e Claudio Presca, si è invece aggiudicato 3.000 euro con l'app UniCredit 24/7, una daily app costruita intorno al concetto di Real Banking che si pone l'obiettivo di essere simple e social.

Il gruppo Quick Future ha ricevuto anche il Premio Speciale per il Miglior Graphic Design assegnato da Adobe.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

24 giugno 2014

Categorie:

Must Read, Notizie

Tag:

Milano, startup


Articoli correlati
Video Consigliati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy