download bdsm
Aprire un business in Italia è opportunità anche per gli stranieri dice InterNations

 

 

InterNations è la prima comunità internazionale pensata per tutte le persone che vivono all’estero. Fondata nel 2007 da tre giovani imprenditori che vivono in Germania come espatriati oggi unisce un milione di persone che vivono in tutti i Paesi del mondo. Una delle missioni di InterNations è aiutare i suoi membri a entrare in contatto con le comunità di connazionali che vivono nei diversi Paesi e che sono alla ricerca di opportunità, informazioni, compreso il supporto alla creazione d’impresa. Startupbusiness ha chiesto a InterNations una visione e opinione sulla possibilità e la opportunità per gli stranieri di aprire un’azienda nel nostro Paese.

 

Hai sempre sognato di aprire il tuo business in Italia, ma non sai da dove iniziare? Tutto quello che ti serve è un´idea. Deve essere qualcosa che ti appassiona e per la quale tu sia disposto a perdere il sonno. Per essere vincente, la tua idea d’impresa dovrebbe fare parte delle tue competenze acquisite durante diversi anni d´esperienza diretta. Infatti, aprire un business in un paese straniero è di per sé già molto stressante, è consigliabile quindi evitare di dovere preoccuparsi anche della formazione o di acquisire nuove competenze.

La prima fase si dovrebbe concentrare sulla preparazione e sulla ricerca del luogo ideale dove aprire il proprio business. Prima di tutto si decide dove ci si vuole trasferire e, facendo un´analisi di mercato, si scopre quali servizi o prodotti sono maggiormente richiesti in quell´area. La tua idea d´impresa deve essere unica e deve offrire qualcosa d’innovativo al consumatore, qualcosa che non venga già offerto da altri. Per esempio, sarebbe controproducente aprire una gelateria in una città italiana, dove tipicamente esistono bar o gelaterie a ogni angolo. In poche parole è necessario studiare il tessuto economico della zona e considerare potenziali competitori.

Prima della partenza è necessario fare ricerche sul mercato locale, sulle condizioni economiche della zona e sullo stile di vita locale. Per fare ciò, si possono consultare guide per expat in Italia o guide ufficiali su come iniziare un business in Italia. Fondamentale è anche iniziare la preparazione linguistica prima di partire, facendo corsi d’italiano per padroneggiarne almeno le basi della lingua.

Nonostante la lunga preparazione e la fase di ricerca, ci sono cose per le quali non ci si può preparare e che si imparano lungo il cammino. Dopo essere arrivati in Italia, o anche prima della partenza, è necessario trovare un consulente aziendale fidato che possa aiutarti a capire meglio il territorio e i suoi bisogni. Inoltre, avrai bisogno anche di un contabile e possibilmente anche di un legale. Questo perché a volte la burocrazia italiana può risultare fuorviante se non ci si prepara a dovere. Per ovviare a questo problema, è consigliabile trovare qualcuno che parli la tua lingua d´origine o l´ inglese e che conosca la tua idea di business e possa sostenerti almeno nel primo periodo.

Diventare membro di un´associazione di settore è sicuramente un passo da considerare, specialmente se non si hanno contatti con persone del luogo. Questo è un modo per ricevere sostegno a livello lavorativo, ma anche a livello personale, perché si crea una nuova rete sociale e si viene in contatto con persone che hanno già intrapreso questo percorso, e che possono aiutarti dandoti consigli e idee.

Una volta superata la prima fase, fare impresa all´estero (info in English) può essere un´esperienza molto soddisfacente. Esistono molti esempi di expat che hanno stabilito business di successo in Italia. Per esempio, molti expat hanno aperto agriturismi per offrire ai turisti la vera cucina italiana e un´autentica esperienza culturale. Altri hanno scelto di aprire agenzie di viaggio che offrono pacchetti su misura per i turisti; oppure compagnie che si occupano di servizi immobiliari, per aiutare i propri concittadini o altri stranieri a trovare una proprietà in Italia. 

Questi sono solo alcuni esempi, mentre molte idee d´impresa aspettano di essere sviluppate. Expat che hanno aperto con successo la propria impresa in Italia consigliano di non scoraggiarsi, soprattutto se all´inizio l´impresa non produce profitto, questo perché radicare il proprio business su un territorio e costruirsi una solida clientela può richiedere diverso tempo. La parte più difficile è uscire dal proprio ambiente abituale e rischiare facendo il primo passo, ma una volta superata questa fase, arriveranno le prime soddisfazioni e sarai grato di avere intrapreso la tua idea di business in Italia. 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

05 maggio 2014

Categorie:

Editorials


Articoli correlati
Video Consigliati
Funding News

La scaleup MoneyFarm raccoglie altri 7..

La scaleup MoneyFarm è una delle princ..

La startup Milkman riceve 1 milione € ..

La startup Milkman, che offre un servi..

Big Data, la startup WaterView raccogl..

WaterView, startup dei big data incuba..
Più letti

Shark Prank..

Dopo avere visto la prima puntata di S..

Cassa Depositi e Prestiti fa il Ventur..

Ci siamo. Il nuovo fondo di venture ca..

Ecco Endeavor, la noprofit che aiuta l..

Endeavor  non è un venture capital, al..
Più condivisi

Perchè in Italia non si investe in sta..

E' la domanda che serpeggia sempre, pi..

Chatbot, cosa sono e perchè sono impor..

L'organizzatore del primo evento itali..

Blockchain, quando e come cambierà il ..

In un quartiere di New York City, dei ..
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply