download bdsm
Città della Scienza di Napoli, caccia a startup e coworkers

L’incubatore d’Impresa di Città della Scienza di Napoli apre le porte alle startup, attraverso il bando lanciato lo scorso luglio saranno selezionate le nuove aziende innovative che potranno insediarsi nell’incubatore . Aperta la call anche per entrare nello spazio di coworking.

Spazio a 35 nuove imprese innovative presso l’Incubatore d'impresa di Città della scienza di Napoli. Inserito, fisicamente e funzionalmente nel BIC – Business Innovation Centre di Città della Scienza – l'incubatore vuole accogliere realtà imprenditoriali innovative, offrendo spazi per la localizzazione e servizi specialistici tra cui quelli messi a disposizione da Unicredit che con la Fondazione Idis e Città della Scienza ha firmato un protocollo d'intesa per il supporto alle giovani imprese del Mezzogiorno.

Luigi Amodio,  Direttore generale di Città della Scienza, ha dichiarato: "A 10 anni dal lancio del primo bando, e dopo aver nei mesi scorsi lavorato a trasferire le ultime imprese nate nell’incubatore in un complesso direzionale a via Diocleziano, in cui abbiamo costituito l’AIC Area Industria della Conoscenza, primo nucleo del nuovo distretto produttivo di Bagnoli, Città della Scienza riapre con questo bando una nuova sfida: dare spazio a startup giovani, fortemente innovative e con ampie prospettive di crescita e di creazione di nuova occupazione qualificata, internazionalizzate, organizzate in cluster, connesse con le eccellenze scientifiche e produttive del mondo e sinergiche con il sistema di Città della Scienza".

Per partecipare al Bando le imprese devono avere ad oggetto attività di produzione e/o di servizi legate ad alcuni settori prioritari:

Smart Cities and Green Economy: ambiente, energia, cleantech, green mobility;

Bio Economy: tecnologie medicali, biotecnologie, health, scienze della vita, agri-food, economia del mare;

Creative Industries: advanced design, digital fabrication, new media, digital applications, smart education, culture, leisure;

Nuove frontiere dell’Information and Communication Technologies: Internet delle cose, interfacce utente, dispositivi wearable, cloud computing, big data, security, realtà virtuale, nuove applicazioni e soluzioni per il web;

Manufacturing 2.0: robotica, meccatronica, nanotecnologie, nuovi materiali, processi industriali.

Tra i servizi offerti alle startup ed agli spinoff selezionati vi è il supporto dalla fase di costituzione dell’impresa a quella di sviluppo, in particolare nella definizione del modello di business, elaborazione del business plan, ricerca di partner tecnologici, industriali e commerciali, assistenza nel fundraising. Tali servizi saranno articolati in base alle esigenze di sviluppo delle singole imprese. La permanenza massima di ciascuna impresa nella struttura è di 36 mesi. Per la partecipazione al bando, che funziona secondo la modalità “a sportello”, non è prevista una data di scadenza. Le domande pervenute ogni mese verranno esaminate la prima settimana del mese successivo da un’apposita commissione nominata da Città della Scienza, composta sia da membri interni, che da rappresentanti del mondo dell’Università, della ricerca, della finanza, dell’impresa. Il primo ciclo di valutazione si terrà nel mese di ottobre 2014 e riguarderà le domande di incubazione pervenute entro il 30 settembre 2014.

 Il Bando è scaricabile su questa pagina.

Da alcuni giorni è nato anche il primo spazio di coworking all'interno di Città della Scienza, per il quale è necessario presentare apposita domanda. Da lunedì 8 settembre è possibile consultare il bando  e compilare il form di partecipazione! 

"Il nuovo spazio di coworking ci consente di rendere ancora più accessibile il sistema di competenze, risorse, opportunità e networking di Città della Scienza. - afferma Mariangela Contursi- Responsabile Creazione e Sviluppo di Impresa Fondazione Idis - Città della Scienza - Singoli e team impegnati a lanciare nuove attività da oggi hanno a disposizione una postazione di lavoro dedicata in uno spazio condiviso bello, pieno di luce e di energia, immerso nel verde, di fronte al mare e a un tramonto spettacolare, con postazione di lavoro, telefono, free-wifi, sale riunioni, spazio relax, in un sistema iperconnesso e vitale, in cui ogni giorno succede qualcosa che ti può arricchire."

 


Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

19 settembre 2014


Articoli correlati
Video Consigliati
Funding News

La scaleup MoneyFarm raccoglie altri 7..

La scaleup MoneyFarm è una delle princ..

La startup Milkman riceve 1 milione € ..

La startup Milkman, che offre un servi..

Big Data, la startup WaterView raccogl..

WaterView, startup dei big data incuba..
Più letti

Shark Prank..

Dopo avere visto la prima puntata di S..

Cassa Depositi e Prestiti fa il Ventur..

Ci siamo. Il nuovo fondo di venture ca..

Ecco Endeavor, la noprofit che aiuta l..

Endeavor  non è un venture capital, al..
Più condivisi

Perchè in Italia non si investe in sta..

E' la domanda che serpeggia sempre, pi..

Chatbot, cosa sono e perchè sono impor..

L'organizzatore del primo evento itali..

Blockchain, quando e come cambierà il ..

In un quartiere di New York City, dei ..
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply