Feeding the Accelerator, ecco le dieci startup selezionate

The future of food, il futuro del cibo è il tema conduttore del programma di innovazione sviluppato dal Padiglione degli Stati Uniti d’America a Expo Milano 2015, di cui avevamo parlato qui.  Il programma si chiama Feeding the Accelerator e ha presentato oggi  le dieci startup che sono state selezionate e che riceveranno il supporto di AtelierSlice e Microsoft che gestiscono il programma di incubazione il quale è supporto anche da FedEx, PepsiCo, Illy e Copernico.

I  progetti selezionati si concentrano sullo sviluppo di innovazione legata al modo in cui il cibo è prodotto, distribuito, consumato e rappresentato e potranno contare sul supporto di mentor e professionisti del settore: chef, artisti, architetti, aziende, altre startup.

A guidare le attività di Feeding the Accelerator saranno coordinate da Daniele Pagani e Mario Fontana di Microsoft. Entrambi hanno esperienza nel sostenere lo sviluppo di startup e soluzioni tecnologiche innovative. Le 10 startup sono state presentate nel corso di un doppio evento che si è svolto tra il Padiglione Usa a Expo e Copernico durante il quale i team selezionati hanno presentato i loro progetti.

Daniele Pagani, responsabile del programma Feeding the Accelerator per Microsoft, dice a Startupbusiness: “stiamo finalizzando il technical assessment con tutte le startup selezionate e con loro stiamo valutando le potenziali evoluzioni dei progetti in un ambito di vera e propria digital transformation. Ciò perché alcune di queste realtà hanno connotazione vicina all’uso per esempio dei big data e delle tecnologie di analisi, mentre altre non hanno ancora visto questi strumenti digitali come elementi per sostenere e accelerare la crescita dei loro progetti. Insieme quindi esploriamo la possibilità di espandere i progetti in ambiti come l’IOT, il cloud, i big data, il mobile. Il programma si svilupperà fino alla fine di settembre con una parte di virtual acceleration fino a fine a agosto che prevede una serie di webinar e programmi formativi che si faranno con i coach e mentor assegnati alle startup e il tutto sarà confezionato sulla base delle esigenze delle singole startup, poi ci sarà la parte di incubazione fisica in Copernico durante tutto il mese di settembre durante il quale si finalizzerà il progetto e si creeranno opportunità di business development facendo leva sul networking reso possibile da Copernico e dagli altri partner del programma e si organizzeranno incontri con investitori come Vc e aziende”.

Ecco, dunque, chi sono  le startup che entreranno nel programma Feeding the Accelerator:

Pnat che ha messo a punto nuovi modelli di agricoltura attraverso piattaforme galleggianti che permettono la coltivazione intensiva e la purificazione dell’acqua utilizzando l’energia solare (Italia)

Microvitai si occupa di un’alimentazione animale alternativa e sostenibile che non compete con l’alimentazione umana attraverso un sistema industriale efficiente che converte prodotti organici in cibo per animali domestici utilizzando le mosche (Italia)

Ice Dreams che promette di rivoluzionare la produzione del gelato artigianale italiano che, usando solo acqua, sostituisce gli ingredienti come il latte, le uova e gli additivi artificiali (Italia) ;

Foodtrace che ha sviluppato nuovi strumenti destinati al mercato all’ingrosso per aiutare gli agricoltori e gli artigiani a vendere in maniera più efficiente e a rendere gli acquirenti più informati attraverso una piattaforma cloud (USA);

Cookboth che progettando il futuro dei ricettari ha racchiuso in uno strumento accessibile di auto pubblicazione, che permetterà a chef professionisti e amatoriali di pubblicare, documentare e trasformare in business la loro conoscenza, i loro esperimenti e le loro tecniche (Regno Unito/Spagna);

Kalulu sviluppa catene di fornitura brevi che collegano gli agricoltori direttamente ai consumatori locali, riducendo le emissioni di carbonio e stimolando il coinvolgimento dei coltivatori nello loro comunità (Italia);

Urban Pastoral sviluppa un ambiente sostenibile per imprese agricole e alimentari, che concepiscono gli alimenti come un veicolo per il progresso sociale, economico e ambientale (USA) ;

Greenonyx è un’applicazione intelligente per la casa che fornisce, attraverso un pulsante, la possibilità di consumare verdure ad alto contenuto di nutrienti appena raccolte (Israele) ;

Ignitia fornisce previsioni del tempo altamente accurate e mirate per migliorare le decisioni giornaliere degli agricoltori in aree remote dell’africa occidentale attraverso un Sms (USA/Svezia);

Mintscraps, piattaforma online che aiuta le imprese ad ottimizzare tutti i passaggi della catena alimentare e il processo di gestione dei rifiuti alimentari attraverso analisi di dati, consentendo di risparmiare milioni di dollari abitualmente destinati a coprire i costi mensili di gestione dei rifiuti (Stati Uniti) .

feedingtheaccelerator - startups

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

08 luglio 2015


Articoli correlati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy