Google sceglie l'italiana Translated.net per i sottotitoli dei video su Youtube

 

Da oggi è possibile inserire i sottotitoli nei video pubblicati su Youtube. Per farlo è sufficiente utilizzare l’apposito servizio che Google rende disponibile agli utenti e che è realizzato anche grazie all’azienda italiana Translated.net che è stata scelta come uno dei due partner per questo servizio.

“Questa integrazione consentirà a chi produce contenuti video di promuoversi su scala globale più facilmente. E' una grande opportunità per gli utenti e per noi. Siamo fieri che prodotti di qualità italiani si affermino nel mondo”, commenta Marco Trombetti, Ceo di Translated.net.

La società italiana è nata nel 1999 e lavora con una rete di oltre 68mila professionisti di oltre 110 Paesi del mondo offrendo i suoi servizi in 80 lingue diverse. Tra i prodotti di Translated.net c’è anche MyMemory, la più grande memoria di tradizione del mondo che al dicembre 2012 contava oltre 620 milioni di contributi.

Marco Trombetti è un imprenditore seriale, prima di fondare Translated.net creò un social network che fu acquisito da Doubleclick, società poi a sua volta acquistata da Google, una tecnologia per la ricerca delle immagini che ha venduto a DeAgostini e nel 2008 ha contribuito alla fondazione di Memopal, tecnologia per lo storage in ambiente cloud che è integrata oggi negli hard disk Western digital, società che fa capo a Hitachi.  

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

21 febbraio 2013

Categorie:

Must Read, Notizie

Tag:

google


Articoli correlati
Video Consigliati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy