Hack in the Box, la sfida sulla sicurezza informatica è aperta

Andrea Stroppa, sviluppatore, startupper, blogger oggi ci presenta Hack in The Box, meeting sulla sicurezza che porta sotto lo stesso tetto hacker buoni e cattivi provenienti da tutto il mondo per rispondere fondamentalmente a una domanda: quale sarà la prossima generazione di attacchi informatici?

………………………

Oltre alle solite conferenze sulle startup, ci sono altre conferenze: quelle sulla sicurezza informatica.

Hacker, ricercatori di vulnerabilità e compagnie di sicurezza si incontrano ad Amsterdam dal 10 all'11 aprile 2013 alla conferenza Hack in The Box. La conferenza è organizzata da un amico, Dhillon Kannabhiran che da più di 10 anni fa incontrare i più grandi esperti mondiali di sicurezza informatica, alcuni dei quali universalmente noti, altri noti negli ambienti più underground. Tutti riuniti sotto lo stesso tetto (il prestigioso tetto dell'Okura Hotel) si immergeranno per due giorni nel tema che preoccupa universalmente e trasversalmente governi, mondo aziendale, singoli cittadini: la sicurezza informatica.

La storia di Hack in The Box nasce in Malesia, ma da qualche anno fa tappa qui in Europa, ad Amsterdam. In Malesia lo scorso anno alla celebrazione per il decennale della conferenza sono intervenuti oltre mille hacker e 42 guru della sicurezza che nel corso del decennio hanno supportato l'evento, condividendo il proprio sapere.  

Andare ad una conferenza del genere significa avere una nuova visione riguardo l'informatica e non solo. Quest'anno stiamo vedendo che alcune grandi aziende hanno subito degli attacchi più o meno sofisticati: Apple, Twitter, EverNote, Microsoft, per citarne alcuni. Il tema “sicurezza informatica”, come spiega anche Digital4, è fondamentale oggi e deve essere considerato in modo serio, gestito da professionisti. Da hacker, per intenderci. Per chi si considera esperto del settore, appassionato, o già lavora nella sicurezza partecipare all'HITB è praticamente un must perchè permette di accumulare in soli due giorni conoscenze e competenze che altrimenti è piuttosto difficile acquisire. E incontrare persone con una visione particolare del mondo, persone che abitano già un presente tecnologico che per tutti gli altri è futuro.

Quest'anno ci saranno e parleranno gli hacker di evad3rs che hanno bucato il sistema iOS6 di Apple, c'è Hugo Teso che dimostrerà come prendere il controllo da remoto di un aircraft. Verranno presentate delle vulnerabilità 0day, cioè ancora non note sul sistema di Cupertino, ma anche su Windows8. Da sottolineare anche la presenza di Nikita Tarakanov, ricercatore indipendente che presenterà una vulnerabilità nel kernel (cuore del sistema operativo) di Windows. Importante sarà ascoltare anche il capo della sicurezza di Twitter, Bob Lord e il capo della sicurezza di RSA Edward Schwartz.

Io ci vado e magari vi racconto al prossimo giro cosa ho sentito, se qualcun altro è interessato http://conference.hitb.org/hitbsecconf2013ams/event/conference/

 

@Andst7 @HITBSecConf

………

StartupBusiness è media partner dell'evento, per i membri registrati è disponibile un discount code vedi su questa pagina.

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

13 marzo 2013

Categorie:

Must Read, Notizie


Articoli correlati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy