I 20 problemi più comuni del business model

Dal blog di Italian Angels for Growth (IAG), il principale gruppo di angel investing italiano, proponiamo un post scritto da Rino Malaponti, business angel associato IAG, dedicato al tema “business model” che rappresenta una delle “croci” della startup.

Sia che si tratti di presentare la propria società ai potenziali investitori, sia che si tratti di organizzare in un modello economico come la nostra startup può diventare profittevole, la redazione di un business plan è un passaggio obbligato per capire la sostenibilità economica della società, il suo potenziale di sviluppo, per mettere ordine nell’organizzazione e nelle priorità. Per una startup early stage è un documento in continua evoluzione, gli investitori spesso lo metteranno da parte per proporvene uno nuovo, ma è indispensabile che ci si presenti al loro cospetto con un business plan coerente e convincente, che dimostri, se non altro, l’impegno e la sensibilità dei fondatori verso la creazione di un’azienda che genera profitti e non soltanto “la volontà di realizzare la propria grandiosa idea”.

Il post che vi proponiamo potrà essere di aiuto se siete alle prese con il vostro primo business plan, potete leggerlo qui.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

14 ottobre 2015

Categorie:

Growth, Vc Voice


Articoli correlati
Video Consigliati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy