Iban, il premio speciale BNL assegnato a Custodi di Successo per investimento in Underground Power

 

Oltre al premio Business Angel of the Year assegnato a Marco Bicocchi Pichi (qui la notizia), IBAN ha anche assegnato un premio speciale realizzato insieme a BNL-Gruppo BNP Paribas in occasione della sua Convention annuale che si è svolta il giorno 16 giugno a Milano. Il premio speciale è stato dato all’associazione di investitori Custodi di Successo Milano per l’operazione che li ha visti entrare nel capitale del fondo di investimento Power One che è stato creato dalla startup Underground Power nel 2013 per finanziarsi attraverso un angel round con più investitori.

“Creare il fondo Power One non è stata una cosa semplice: c'è stata molta attività di screening per selezionare i partner più adatti alla nostra strategia. – spiega Andrea Pirisi, fondatore e Ceo di Underground Power a Startupbusiness – Sapere che una banca retail come BNL  lo consideri il miglior investimento in startup del 2013 è per noi motivo di orgoglio e grande soddisfazione. Siamo convinti che il Power Two, il nostro secondo fondo in fase di closing, avrà altrettanto successo.”

Nella foto, da sinistra: Matteo Paganin, Partner – Underground Power; Marco Pastore, Partner – Underground Power. Entrambi soci di Custodi di Successo Milano

Custodi di Successo Milano è il club milanese di business angels facente parte della galassia Custodi di Successo nata a Vicenza  due anni fa, e ora presente anche a Verona, Treviso e prossimamente a Padova, Udine, Firenze e Pescara. I Custodi di successo, più di 60 membri tra le varie sedi, in 25 mesi hanno analizzato più di 100 progetti finanziandone 13 e creando ben 45 nuovi posti di lavoro.

Nella foto, da sinistra: Matteo Paganin, Partner – Underground Power; Marco Pastore, Partner – Underground Power. Entrambi soci di Custodi di Successo Milano

Underground Power è la startup innovativa nata nel 2011 per produrre Lybra, dispositivo installato alla stessa altezza della strada, in grado di assorbire la velocità dei veicoli e trasformarla in energia per alimentare un intero edificio attraverso un comune inverter fotovoltaico, a un costo di 0,05 euro per kWh (media UE : 0,12 euro). La startup ha creato nel 2013 il fondo Power One per finanziare il proprio piano industriale con lo scopo di raccogliere capitali da investitori privati e partner industriali strategici raccogliendo 375mila euro da business angel iscritti all'associazione Custodi di Successo e da altre aziende italiane, offrendo in cambio circa un sesto del proprio capitale sociale. 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

23 giugno 2014

Categorie:

Must Read, Notizie


Articoli correlati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy