Il timing della startup è fondamentale per la fondazione e l’exit

Il timing della startup è fondamentale, che si tratti della sua fondazione o della sua exit.

Lo dice in questa intervista di Giovanni Iozzia, Marco Magnocavallo (attuale ceo di Tannico, startup del vino) in cui si tratta anche di serial entrepreneurship e di quali siano state per l’imprenditore (che ha fondato nonve società prima dei 40 anni) le lezioni apprese dai successi e fallimenti.

Tra le cose che Magnocavallo sottolinea c’è dunque il timing della startup, sia nel fondarla che nel fare la exit, e si sofferma sull’esperienza di Blogo, editore online di portali editoriali verticali da lui fondato e poi ceduto in parte e Dada RCS e poi a Populis nel 2011 per 6 milioni di euro, che dice “forse avrebbe potuto aspettare ancora un paio di anni prima di vendere”.

Magnocavallo parla anche delle caratteristiche dell’imprenditore seriale, delle maggiori opportunità che oggi ci sono in Italia per le startup, della sua ultima iniziativa imprenditoriale Tannico, ecommerce del vino.

Del timing della startup abbiamo recentemente parlato anche nell’ articolo “Il successo di una startup dipende dal momento giusto”.

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

04 novembre 2016

Categorie:

Italian Startups, Video


Articoli correlati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy