Internet hall of fame: Yoox, Bravofly e Buongiorno le big company italiane

E' uscita in questi giorni una survey realizzata da World Startup Report, un'organizzazione no profit fondata da Bowei Gai, volta a mappare e condividere informazioni sul mondo delle startup a livello globale. Questa ultima ricerca, cui hanno collaborato Startup Genome, Startup Digest, Hacker&Founders e decine di volontari in tutto il mondo, vuole rappresentare le imprese di grande successo di 50 Paesi, la “Hall of Fames” della internet industry e ha preso in esame i dati di 150 aziende in 6 continenti.

 

I risultati parlano, sopratutto quelli della tabella wiki e se si va a guardare e si raffrontano le diverse società, il loro valore, il contesto e l'industria nel suo complesso, le conclusioni che se ne possono trarre sulla portata di ogni singolo ecosistema-paese rappresentano abbastanza bene il “quanto” può aspettarsi di crescere una startup al suo interno. 

Il divario tra i 50 ecosistemi presi in esame è quasi sconvolgente: considerati i dati della ricerca, i due estremi sono Google, valore 410 miliardi di dollari, ecosistema USA e Diretube, valore 1,6 milioni di dollari, ecosistema Etiopia. 

L'Italia è nella short list di 29 Paesi che hanno almeno un'azienda valutata in miliardi di dollari, anzi ne ha solo una, la mitica Yoox, e-commerce, valore 2,5 miliardi $, quotata in borsa; seguono Bravofly (settore search, valore 786 M$, anch'essa quotata in Borsa) e Buongiorno (e-commerce, valore 300 M$, acquisita).

Niente di nuovo sotto il sole circa il fatto che Google è campione a livello globale visto che da sola ha una valutazione superiore a quella di tutti gli altri 49 Paesi messi assieme, vale a dire 410 miliardi di dollari contro i 400 e basta delle altre nazioni. 

Negli US vengono a ruota dopo Google, prima Amazon valutata 187 miliardi di dollari (la più vecchia fra le tre, nata nel 1994) e poi Facebook, 185 miliardi, tutte sono quotate in Borsa. 

Se non si considerano nella classifica gli Stati Uniti, è il gigante cinese Alibaba a staccarsi di molte lunghezze sugli altri, rappresentando con il suo valore di 200 miliardi di dollari l'equivalente di tutti gli altri 48 Paesi. Al secondo posto in Cina vengono Tencent (180 B$) e Baidu (oltre 66 B$).

Complessivamente, le industry più ricche risultano communication, search e e-commerce.

Un altro dato importante è che le società quotate, le public company, risultano 6 volte più grandi delle società che non hanno scelto la strada dell'azionariato diffuso e sono state magari acquisite.

L'Europa nel suo complesso, nonostante le eccellenti King (SW- 6 B$), Rovio (5 B$), Zalando (5,3 B$) o PaddyPower (4,3 B$) non ospita nemmeno una delle Top Ten list, sebbene domini tra le Top 11-20.  

 

Chi sono le Top Ten?

Se ho estratto bene i dati dalla ricerca (che alla fine non fa la hit parade, sigh!) le 10 società internet più grosse al mondo sono:

Google – 410 B$ – US

Alibaba – 200 B$ – Cina

Amazon – 187 B$ – US

Facebook – 185 B$ – US

Tencent – 180 B$ – Cina

Baidu – 66 B$ – Cina

Naspers – 46 B$ – Sud Africa

Naver – 28 B$ – Corea

Line – 28 B$ – Giappone

Rakuten – 24 B$ Giappone

 

Per leggere tutta la ricerca e scaricare presentazione in slideshare, questo è il sito ufficiale.

 

 

 

 

 

 

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

13 giugno 2014

Categorie:

Must Read, Notizie

Tag:

google


Articoli correlati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy