La proprietà intellettuale è morta?

La proprietà intellettuale è un concetto che ha ancora senso oggi? Risponde alla domanda Ray Kurzweil, uno dei fondatori della Singularity University, in questo video della durata di alcuni minuti.

Il video fa parte di una nuova serie, realizzata appunto dalla Singularity University, che si intitola “Ray Kurzweil Q & A”, in cui il noto personaggio (futurologo, informatico, autore, imprenditore, investitore, transumanista, ecc) offre la sua risposta ad alcune delle questioni poste all’uomo di oggi dall’evoluzione tecnologiche (e in particolare dal suo ritmo esponenziale) o a domande “filosofiche” di sempre (Credi in Dio?) o a domande sui cambiamenti sociali (il redditto minimo garantito è una buona idea?).

Riguardo al tema della proprietà intellettuale, l’opinione di Kurzweil è che il concetto sia in qualche modo obsoleto in campo tecnologico, i brevetti stanno perdendo di senso, poichè la velocità con la quale la tecnologia si evolve e viene messa a disposizione del mercato è troppo superiore alla capacità dei regolatori di approvare i brevetti. Di conseguenza questi ultimi, oggi, non sono nemmeno in grado di tutelare quel vantaggio competitivo per il quale sono stati inventati.

E’ necessario dunque che il concetto di proprietà intellettuale, o meglio le leggi che oggi lo tutelano, vadano completamente riviste e adeguate ai tempi.

 

proprietà intellettuale

 

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

13 settembre 2016

Categorie:

Legal, Must Read, Video


Articoli correlati
Video Consigliati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy