Map2app, si va Chiasso da Bravofly

E’ stata da alcuni giorni divulgata la notizia dell’acquisizione da parte di Bravofly Rumbo Group, una delle principali online travel agency ( OTA ) europee, di Map2app, startup fondata nel 2012 che ha sviluppato una piattaforma web-based che consente ai propri clienti di creare in modo semplice e veloce applicazioni mobile per la promozione del territorio senza la necessità di conoscenze tecniche specifiche e a costi molto contenuti.

Per il target di clienti cui Map2app si rivolge, costituito anche da proloco, aziende di soggiorno, comuni, il servizio offerto da questa startup è l’equivalente 2.0 di quintali di carta in brochure, molto più efficace ed economico. Sempre in tasca al viaggiatore, le app di viaggio create con Map2app consentono agli utenti di trovare rapidamente punti di interesse su una mappa, oltre che essere informati sugli eventi e sulla disponibilità di servizi presso la destinazione.

Di Map2app, abbiamo già parlato in diverse occasioni, è stata anche selezionata da Startupbusiness alcuni anni fa per partecipare a un’edizione di Smau. Guidata da un infaticabile Ceo Pietro Ferraris, già co-founder di un’altra startup tech (Econoetica), la società raggiunge il traguardo exit con l’acquisizione da parte di Bravofly che, secondo quanto ha dichiarato Francesco Signoretti, Amministratore Delegato di Bravofly Rumbo Group, intende ampliare la propria offerta di servizi ad alto valore aggiunto grazie al canale mobile e alla geolocalizzazione.

Disclosure sui termini finanziari dell’operazione non ce ne sono stati, quello che si sa è che “il team rimane assolutamente focalizzato su Map2app. L’interesse di Bravofly in questa acquisizione è soprattutto quello di sviluppare servizi mobile per i propri utenti e le “travel guides”, ovvero ciò che noi facciamo, sono tasselli molto importanti in questo approccio. Non so ancora quale sarà il mio titolo formale ma comunque Map2app manterrà una sua indipendenza. Tutto il team si sposta presso la sede principale di Bravofly a Chiasso dove lavoreremo a stretto contatto con alcune delle loro risorse andando così a potenziare il team e ad accelerare lo sviluppo” ha dichiarato a Startupbusiness Pietro Ferraris.

“Stiamo definendo in questi giorni le prossime attività che faremo. Posso dire che con Bravofly avevamo già iniziato a collaborare la scorsa estate e abbiamo sviluppato assieme un primo progetto pilota dedicato alla realizzazione di una decina di guide relative alle loro destinazioni principali . A seguito dell’acquisizione ripartiremo probabilmente da qui “.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

13 febbraio 2015

Tag:

app, exit


Articoli correlati
Video Consigliati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy