download bdsm
MIT Entrepreneurship e Democratizzazione dell’Istruzione

Il MIT (Massachusetts Institute of Technology), l’Università numero uno al mondo (oggi nel ranking mondiale supera Harvard, Cambridge, Stanford, Caltech e Oxford) rappresenta ancora forse per molti una meta irraggiungibile.

Ci credete invece se vi dico che potrebbero bastare un computer, tanta buona volontà e il desiderio di mettersi in gioco per potervi accedere? Non solo virtualmente, ma anche FISICAMENTE. Ecco esattamente come.

IL MONDO è PICCOLO

La sobria potenza del “eLearning”

Il MIT ha avuto la lungimiranza di essere tra le prime Università di grande prestigio a saper cavalcare l’onda dell’istruzione online, imbrigliando i propri contenuti all’interno di un pratico formato su di una piattaforma open source, che consente di aprire le porte dell’insegnamento non più solo ai pochi eletti, ma a chiunque*. Alcune cifre sul fenomeno del eLearning ci fanno capire l’importanza e la potenza di questo settore in pieno boom:

  • l’attuale mercato globale del eLearning si aggira intorno ai 107 miliardi di dollari
  • è raddoppiato soltanto negli ultimi 12 mesi
  • è la terza industria al mondo in termini di velocità di crescita

(Fonte: eLearning Industry)

Interessante anche sapere che alcuni studi svolti hanno evidenziato che impariamo 40-60% più efficacemente (velocemente) online, che consumiamo 5 volte di più, e che nel 2019 è previsto che il 50% di tutto l’apprendimento liceale e universitario si svolgerà tramite internet.

*un attuale prerequisito resta al momento una discreta conoscenza della lingua inglese, ma con la progressiva traduzione dei vari corsi in altre lingue, sarà rapidamente superato anche questo ulteriore vincolo.

  1. L’eLearning diventa la rampa di accesso privilegiata ma democratica a nuovi luoghi e nuove opportunità:
  • allargamento del proprio orizzonte accademico, per esempio accedendo al MIT Bootcamp (previo superamento di un concorso scritto con colloquio Skype) negli USA o altra location (nel marzo 2016 il MIT Bootcamp si è tenuto a Seoul, in Sud Corea), oppure accesso a nuovi corsi universitari anche in rete o all’estero, grazie alle valide e riconosciute certificazioni conseguite;
  • nuovi orizzonti professionali grazie all’ aggiornamento, la diversificazione, e la specializzazione delle proprie competenze con il conseguimento di certificati riconosciuti, che talvolta sfociano in una  promozione aziendale o in nuove opportunità di lavoro.
  1. I corsi online di imprenditorialità ti proiettano verso le grandi superstar internazionali dell’entrepreneurship, ovvero i personaggi la cui fama mondiale è stata consacrata attraverso tangibili successi imprenditoriali. Attraverso il percorso di apprendimento iniziato con l’eLearning, questi diventano quindi avvicinabili, in una maniera prima inimmaginabile. Il Corpo Docenti MIT si rivela al candidato tenace, quello che dal MOOC (Massive Open Online Course) ha persistito nel suo percorso sino a sconfiggere barriere geografiche ed economiche per giungere fino a loro: andando ad assaggiare in prima persona lo straordinario mix di serietà e divertimento di questi “Navy Seals nell’esecuzione, ma Pirati nell’animo
  2. Da non sottovalutare il potere immenso del networking che si genera attraverso le comunità di apprendimento nate online, che poi vengono traslate nella realtà fisica (quindi importante trovare il modo prima o poi di partecipare agli eventi reali), maturando in legami che si moltiplicano in maniera esponenziale. Inizi con un corso online, e se te la giochi bene (pare brutto dirlo ma bisogna anche saper discriminare), hai creato connessioni utili con persone di tutto il mondo, animate dalla stessa tua passione, e che molto probabilmente si riveleranno di aiuto nella tua carriera.
  3. C’è poi anche chi (come la sottoscritta) va oltre, e si appassiona per esempio all’idea di aderire e collaborare alla grande missione del MIT che sarebbe di spalancare sul mondo intero le porte dell’istruzione, attraverso la diffusione capillare e decentralizzata di materiali e contenuti. In un certo senso, potremmo tutti diventare educatori, facilitatori, o strumenti di sostegno per il prossimo. Il mio percorso di formazione personale, iniziato con i MOOC, portato avanti con l’accesso al Bootcamp di Seoul, ora culmina con l’ammissione ad un successivo corso, stavolta sul campus stesso del MIT: quello di preparazione all’insegnamento del metodo del Disciplined Entrepreneurship. La mia missione? Riportare indietro tante preziose conoscenze da condividere (attraverso articoli, webinar, consulenze), per contribuire ad una maggiore probabilità di successo delle startup locali, con l’applicazione di un metodo di analisi e sviluppo creato e consolidato dai migliori Entrepreneurs del mondo.

Nota finale: sarebbe molto gradito un vostro aiuto per portare a compimento questo mio progetto. Grazie di visitare la mia pagina di crowdfunding, di condividerla con le vostre cerchie, e se potete, di contribuire alla raccolta. Ogni vostro click di condivisione può sortire effetti positivi. Grazie di cuore!

La campagna si svolgerà per tutto il mese di agosto, tuttavia le donazioni iniziali (anche se piccole) sono importantissime per il buon esito della campagna, perché creano delle “ondulazioni” e quindi un effetto propagatore favorevole.

Contributor: Rachel Hentsch Spadafora

rachel hentschRachel Hentsch Spadafora, 45 anni, è architetto con Lauree conseguite alla University of Cambridge e a l’Università La Sapienza di Roma con un’esperienza lavorativa molto variegata che spazia dalla progettazione architettonica e la direzione di cantiere, all’interpretariato e PR in ambito appalti, alla partecipazione come protagonista di Donnavventura. E’ stata selezionata tra oltre 850 canditati dal MIT per il Global Entrepreneurship Bootcamp di Seoul 2016. Dal oltre 2 anni lavora alla startup italiana useit in qualità di Business Developer. Parla correntemente inglese, italiano, francese, tedesco e mandarino. Sposata da 24 anni e madre di 5 figli, ha sempre amato sfidare i luoghi comuni per cimentarsi in imprese “impossibili”. E’ motociclista appassionata nonché Campionessa Regionale Lazio 2015 di enduro.

Rachel ha pubblicato su Startupbusiness i "MIT Bootcamp Diaries".

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

05 agosto 2016

Categorie:

Inspiration, Learn


Articoli correlati
Video Consigliati
Funding News

Big Data, la startup WaterView raccogl..

WaterView, startup dei big data incuba..

Startup ecommerce, 3 milioni per Lanie..

Lanieri è la startup ecommerce che ha ..

CoContest va in US e raccoglie 1,9 mil..

CoContest ha appena chiuso un round da..
Più letti

Shark Prank..

Dopo avere visto la prima puntata di S..

Cassa Depositi e Prestiti fa il Ventur..

Ci siamo. Il nuovo fondo di venture ca..

Ecco Endeavor, la noprofit che aiuta l..

Endeavor  non è un venture capital, al..
Più condivisi

Perchè in Italia non si investe in sta..

E' la domanda che serpeggia sempre, pi..

Chatbot, cosa sono e perchè sono impor..

L'organizzatore del primo evento itali..

Guida alle migliori startup city e sta..

Per fare start up all'estero la Silico..
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply