Scuola di start up online (per ragazzi) con Redooc

Una scuola di start up per i ragazzi, è la nuova iniziativa di Redooc.com, la piattaforma italiana di didattica digitale innovativa che propone contenuti compatibili con Lim, Pc, tablet e smartphone ed è stata finora interamente dedicata alle materie scientifiche (Stem, acronimo di: science, technology, engineering e mathematics), a partire dalla matematica delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Redooc propone ora contenuti legati ai temi dell’economia e anche dell’economia delle startup. Lo fa in modo estremamente didattico, studiato per i ragazzi più giovani, quindi può essere utile anche a chi di questi temi conosce veramente poco.

“I contenuti di matematica e delle altre materie scientifiche, proprietari nostri o di editori terzi, per esempio Zanichelli per l’Invalsi delle Scuole Medie e Clio-Principato per la Nuova Maturità del Liceo Scientifico, sono in continuo ampliamento, grazie ai feedback delle molte scuole che ci stanno utilizzando – spiega Chiara Burberi, ceo e co-fondatrice di Redooc – Oltre alla matematica, l’anno scorso abbiamo pubblicato una nuove sezione dedicata a Capire la finanza, completamente gratuita grazie al contributo del Gruppo Kairos”.

La nuova sezione di Economia è stata lanciata per l’evento di premiazione del concorso promosso da Feduf “Che impresa, ragazzi!”  dove sono stati utilizzati gli esercizi interattivi per realizzare un quiz tra i rappresentati delle otto squadre finaliste, così come fu per il quiz organizzato presso la Triennale di Milano al Teatro dell’Arte all’interno de Il Tempo delle Donne.

startup-cartoon-6

La nuova sezione di Redooc è intitolata Dall’idea alla startup, è costituita da otto lezioni che raccontano passo per passo la creazione e il lancio di una startup dall’idea alla crescita, passando per la ricerca di finanziamenti e la realizzazione del business plan e del pitch agli investitori: Cos’è una startup? Cosa serve per lanciare una startup? Come raccogliere i fondi per lanciare una startup? Dall’idea della startup al pitch. Business plan di una startup, questo sconosciuto.

Inoltre, le ultime tre lezioni del corso ospitano delle video-interviste a: fondatori alla loro prima impresa (per esempio Meritocracy) e fondatori seriali di grande esperienza (Vito Lomele e Christian Miccoli), che rispondono alle domande: come è nata la tua startup? Cosa ha fatto la differenza? Quando ha smesso di essere una startup? Hai mai pensato di mollare? Lo rifaresti? Consigli, cose da fare o da non fare; a business angel con diversi background ed esperienza (Paola Bonomo e Carolina Gianardi) e gestori di fondi di Venture Capital specializzati nel digital (Fausto Boni e Franco Gonella) e in altri settori (Diana Saraceni)  che rispondono alle domande: come decidi un investimento in una startup? Cosa fa la differenza in una startup? Qual è la tua startup preferita su cui hai investito? E la startup che ti sei lasciato sfuggire? Hai mai pensato di fondare una startup? Quali consigli daresti a dei giovani fondatori?
“Con queste videolezioni, attraverso i link ai principali siti dove trovare tutte le informazioni utili, argomento per argomento, e le video interviste con alcuni dei protagonisti, i ragazzi possono iniziare a conoscere il mondo delle startup e le sue regole”, dice Chiara Burberi invitando gli aspiranti imprenditori a consultare questa nuova sezione del sito di Redooc.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

03 novembre 2016

Categorie:

Learn, Must Read


Articoli correlati
Video Consigliati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy