download bdsm
Seedlab 2013, tutte le info!

 

Riparte Seedlab con una serie di novità e un intenso calendario di presentazioni che tocca tutta Italia, Matteo Faggin, principal del programma di accelerazione di TTventure racconta a Startupbusiness le novità dell’edizione 2013 e i risultati ottenuti con le prima edizione: “L'edizione di quest'anno sarà la nostra release 2.0, puntiamo a diventare ancora più efficaci nell'aiutare tecnologie innovative a diventare business di successo. La prima novità è nel finanziamento: quest'anno le iniziative selezionate riceveranno 10mila euro in cash, così da aiutarle a costituire la società e muovere i primissimi passi. La seconda novità è la sede: l'edizione 2013 si svolgerà per la maggior parte presso Talent Garden Milano, in un ecosistema di innovazione facilmente accessibile anche dai nostri mentor e advisor e ‘a due fermate di metro’ da tanti possibili clienti e partner aziendali (l’evento di presentazione di SeedLab presso Talent Garden Milano si terrà il giorno 12 febbraio, ndr).

Inoltre la seconda edizione di Seedlab può fare leva sulla esperienza, sui risultati e sulle competenze maturate lo scorso anno con il primo programma: “Parliamo di numeri: su 14 start-up che hanno partecipato alla nostra prima edizione, una ha già ricevuto un investimento da 1 milione di euro, una seconda è in dirittura d'arrivo per l'investimento di 650 mila euro, altre due sono in avanzata negoziazione con dei fondi italiani, ed una è stata scelta da Plug & Play, un nostro partner statunitense, che punta a farle raccogliere un investimento seed all'americana, ovvero di quelli che faranno notizia in Italia – spiega Faggin - Questi numeri già oggi ci permettono di dire che le nostre start-up hanno 10 volte più possibilità di ricevere un investimento rispetto alla start-up media ma speriamo presto di poter triplicare questa cifra! Ma oltre ai numeri ci sono sicuramente aspetti più soft che i ragazzi che hanno partecipato al nostro programma hanno acquisito: un network esteso con partner aziendali e investitori, la comprensione di come gira il mondo business, e soprattutto un grande rapporto umano tra loro. Posso sicuramente dire che questi ragazzi si sono portati a casa un bel bagaglio da SeedLab, qualcuno lo metterà a frutto subito, qualcun altro più tardi, ma sicuramente tutti sono usciti dal nostro percorso arricchiti”.

Matteo Faggin infine sottolinea come sia importante per chi fa start-up scegliere il programma di accelerazione e l’incubatore in modo serio e professionale evitando di incappare in programmi e proposte che benché sostenute da marchi noti spesso si rivelano solo delle grandi trovate di marketing decisamente poco efficaci se non addirittura dannose: “E' vero, ci sono forse troppe iniziative, ma credo questa sia una grande chance per chi cerca di portare avanti la sua idea tecnologica: sicuramente ognuno ha l'opportunità di scegliere il percorso il più adatto alle proprie esigenze. Certo per chi non è ben informato c'è il rischio di scegliere la strada sbagliata e magari investire male il proprio tempo, quindi l'unico consiglio che mi sento di dare è quello di informarsi bene sulle diverse possibilità magari cercando di capire quali sono i risultati effettivamente ottenuti. A dire la verità ho un altro consiglio: non cercate scorciatoie e mettetevi nella condizione di lavorare sodo e di imparare dai migliori, perché per riuscire nel business ci vuole sì una intuizione brillante, ma soprattutto tanto lavoro per implementarla. Ciò anche alla luce del fatto che il 2013 promette di essere un'annata ottima per le start-up! Le tante iniziative di cui parlavamo si scontrano oggi con una disponibilità di fondi di investimento davvero limitata, ma le cose si stanno muovendo rapidamente e spero che la situazione migliori già nei primi mesi dell'anno. Diversi venture capital italiani stanno raccogliendo fondi sostanziosi, c'è finalmente un certo interesse da parte di investitori esteri e infine alcune recenti norme (Decreto Sviluppo 2.0) dovrebbero facilitare l'investimento di privati facoltosi in start-up. Sommando tutti questi tasselli c'è l'opportunità di far crescere l'ecosistema dell'investimento in start-up in Italia. Certo, se non dovesse funzionare direi agli start-upper di non scoraggiarsi e di andare a prendersi i soldi lì dove ci sono: questa è imprenditorialità!”

Qui di seguito alcune ulteriori informazioni sul programma Seedlab 2013

La formula per l’edizione 2013 di Seedlab prevede: 3 weekend di formazione a Trieste, Napoli e Bologna tra aprile e maggio 2013 e 3 mesi di incubazione estiva (giugno-settembre 2013) presso gli spazi di Talent Garden Milano.

SeedLab (seedlab.com) ha infatti appena chiuso una partnership con Talent Garden Milano (milano.talentgarden.it), uno dei più grandi coworking space in Europa di cui è socio anche Startupbusines, nella convinzione che la contaminazione tra imprese e professionisti “abitanti” di questo spazio innovativo possa diventare un elemento centrale di crescita per le proprie startup e per l’ecosistema dell’innovazione in Italia.

SeedLab cerca in questi giorni fino a 20 nuove iniziative imprenditoriali che si basino su innovazioni tecnologiche distruttive, sia che provengano dalle scienze brevettabili che dal mondo ICT, e che siano portate avanti da proponenti giovani e determinati.

Il progetto è aperto a tutti gli “innovatori” con una buona idea ma senza esperienza di gestione aziendale quali ricercatori universitari, tecnici industriali e designer, ed è volto a supportare l’aspirante imprenditore nello sviluppo di un business model solido e credibile, nella costruzione del team imprenditoriale e nella creazione di un network industriale e di finanziatori che consenta di implementare concretamente l’impresa.

Tra le novità di questa edizione è la nuova formula dei Micro-investimenti che da quest’anno prevedono anche 10.000€ per le iniziative selezionate: 6.000€ verranno dati a ciascuna startup selezionata, i rimanenti 4.000€ invece verranno dati solo a quelle startup che sapranno farsi affiancare un MBA o simile figura durante il periodo di incubazione estiva.

Queste le date degli eventi programmati in tutta Italia per la presentazione di SeedLab 2013. Per maggiori dettagli consultare la sezione calendario del sito www.seedlab.com

29 gennaio, IIT Genova

31 gennaio, Innova Day Modena

4 febbraio, Altis Università Cattolica Milano

5 febbraio, Università di Pavia

6 febbraio, Smau Bari

12 febbraio, Talent Garden Milano

12 febbraio, SDA Bocconi Milano

13 febbraio, Polo Tecnologico Lucca

14 febbraio, Università della Calabria

18 febbraio, Roma

21 febbraio, Università Trieste – MIB

25-26 febbraio, Arca Palermo

27 febbraio Aster, Bologna

7 marzo IPE, Napoli 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

04 febbraio 2013

Categorie:

Notizie


Video Consigliati
Funding News

Big Data, la startup WaterView raccogl..

WaterView, startup dei big data incuba..

Startup ecommerce, 3 milioni per Lanie..

Lanieri è la startup ecommerce che ha ..

CoContest va in US e raccoglie 1,9 mil..

CoContest ha appena chiuso un round da..
Più letti

Shark Prank..

Dopo avere visto la prima puntata di S..

Cassa Depositi e Prestiti fa il Ventur..

Ci siamo. Il nuovo fondo di venture ca..

Ecco Endeavor, la noprofit che aiuta l..

Endeavor  non è un venture capital, al..
Più condivisi

Perchè in Italia non si investe in sta..

E' la domanda che serpeggia sempre, pi..

Chatbot, cosa sono e perchè sono impor..

L'organizzatore del primo evento itali..

Guida alle migliori startup city e sta..

Per fare start up all'estero la Silico..
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply