Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK
Startup Seo: tutte le parole che devi conoscere per capirlo

La Search Engine Optimization, comunemente nota con il termine SEO, è fondamentale per ogni azienda che voglia raggiungere un certo target online, è quindi un tema che interessa da subito la startup: che si tratti di raggiungere i potenziali clienti o aumentare la base utenti, tutta l’efficacia delle attività che si metteranno in campo online (a cominciare dalla creazione del sito web) saranno condizionate dalla SEO.

Se una grande azienda ricorre a professionisti esterni, nella startup questa strada è spesso non percorribile (o percorribile in modo limitato) per questione di costi ed è quindi importante che vi siano o si sviluppino delle competenze SEO almeno di base all’interno del team.

Abbiamo già suggerito in precedenti articoli tool gratuiti a disposizione della startup per migliorare la gestione SEO, oggi facciamo un passo indietro segnalando un glossario della SEO che potrà esserti molto utile.

Conoscere le parole della SEO è importante per chi vuole cominciare a capirne di più delle dinamiche web in generale, sia per essere più consapevole delle esigenze che ha la propria startup o che tipo di attività sta costruendo uno specialista esterno cui ci siamo rivolti; sia per chi vuole formarsi sulla materia e parte proprio da zero.

Il glossario completo realizzato da Instilla, lo trovi su questa pagina, qui di seguito una piccola selezione delle parole più utilizzate anche dai non tecnici che si occupano dei social o del marketing della startup.

Above the fold
Contenuto di una pagina web immediatamente visibile dall’utente, senza necessità di scrolling. I contenuti posizionati above the fold sono molto importanti perché, per l’utente, rapprentano il primo elemento di giudizio della pagina web.

Autorevolezza
Valore di un sito per i motori di ricerca. E’ determinata dalla quantità di link che il sito riceve da altri soggetti autorevoli operanti nella stessa area semantica.

Below the fold
Contenuto di una pagina web visibile solo a seguito dello scrolling.

Bounce rate (frequenza di rimbalzo)
In Google Analytics, è la percentuale che rappresenta le sessioni in cui gli utenti abbandonano il sito dalla pagina da cui sono entrati, senza interagirvi. Un alto valore di bounce rate influisce negativamente su un sito, perché può indicare la presenza di contenuti di bassa qualità e poco interessanti per gli utenti.

Click through rate
Dato che rappresenta il rapporto tra click su un link e numero di impression nei risultati di ricerca. Il click through rate è un parametro molto utile anche per monitorare i risultati di una campagna Adwords.

Competitor organici
Siti che presentano un miglior posizionamento, rispetto al proprio sito, su quelle keyword per cui si desidera essere ben posizionati.

Crawlability
“Navigabilità” di un sito, fattore incisivo per il posizionamento sui motori di ricerca. Una buona crawlability aiuta i visitatori a trovare i contenuti che cercano e Google ad effettuarne la scansione.

 

Google Analytics
Strumento di Google che consente di monitorare le statistiche riguardanti il comportamento dei visitatori su un sito web. Prende in esame localizzazione dell’utente, tempo medio di permanenza sul sito, e moltissimi altri fattori.
Google Trends
Strumento di Google utile a comparare graficamente le tendenze di ricerca di una parola chiave e la relativa stagionalità.

Impression
Numero di volte che un risultato di ricerca o un banner viene visualizzato dagli utenti. Viene solitamente rapportato al numero di click che genera, in modo da determinare l’efficacia del contenuto che viene visualizzato.
Indicizzazione
Inserimento di un sito nei database dei motori di ricerca. Senza indicizzazione non potrebbe esserci posizionamento: per questo motivo l’indicizzazione di un sito internet rappresenta un elemento cardine del SEO.

Keyword
Parola (o insieme di parole) che gli utenti digitano nei motori di ricerca per cercare informazioni. Rappresenta la base di ogni strategia SEO.

Landing page
Pagina di destinazione di un link strutturata in modo tale da rispondere alle necessità del visitatore, sulla base della query inserita nei motori di ricerca. Idealmente una landing page è ottimizzata per una parola chiave e le relative varianti.

Link building
Attività volte alla costruzione di un buon profilo di backlink, così da aumentare l’autorevolezza del proprio sito e di conseguenza il posizionamento nella SERP.

Outbound link
Link verso l’esterno, ovvero che punta alla pagina di un altro sito web.
PageRank
Valore attribuito da Google ad ogni pagina web del proprio archivio. Il PageRank non viene aggiornato da molto tempo, per questo non rappresenta più un indice di autorevolezza affidabile.

Penalizzazione
Punizione inflitta dai motori di ricerca ad un sito web che mette in pratica strategie di spam. Una penalizzazione provoca un drastico peggioramento della posizione di un sito nei risultati di ricerca o, nei casi più gravi, l’esclusione dall’indice.

Ranking
Posizione delle pagine di un sito web nei risultati di ricerca di un utente. Essere tra le prime posizioni sui motori di ricerca è lo scopo ultimo del SEO.
Redirect
Soluzione tecnica utilizzata per “redirezionare” automaticamente il visitatore da una pagina web ad un’altra.
Referrer
URL da cui proviene l’utente che visita un sito. Si tratta di un’informazione reperibile dai file di log o da qualsiasi tool di monitoraggio dei visitatori (ad esempio Google Analytics).

SEM (Search Engine Marketing)
Insieme delle attività di marketing online volte ad ottenere visibilità sui motori di ricerca mediante annunci a pagamento. Come il SEO, anche il SEM parte da un’analisi delle parole chiave ma non richiede attività di ottimizzazione on-page e off-page.

SERP (Search Engine Results Page)
Insieme dei risultati del motore di ricerca in risposta alla query di un utente. I risultati vengono sempre ordinati secondo un criterio di rilevanza.

Traffico a pagamento
Volume totale dei visitatori che accedono ad un sito web cliccando sui relativi banner ed annunci a pagamento.
Traffico organico
Volume totale dei visitatori che accedono ad un sito web mediante risultati organici, referrer o altri metodi che non includono i click sugli annunci sponsorizzati.

URL
Stringa alfanumerica che identifica univocamente l’indirizzo di una risorsa web, come ad esempio un sito o un’immagine.
User experience
Insieme degli elementi esperenziali e di usabilità che determinano la soddisfazione di un utente durante la navigazione di un sito.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

11 febbraio 2017

Categorie:

Learn, Risorse


Articoli correlati
Video Consigliati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply