Gruppo Digital360

Cio Summit e Digital360 Awards, al via la kermesse 2021

La terza edizione della manifestazione in programma dal 30 settembre al 2 ottobre a Lazise, sul Lago di Garda. Raffaello Balocco: “Coinvolte finora più di 650 realtà, premiati 64 progetti di vera digital transformation”

21 Set 2021

articolo originariamente pubblicato da CorCom il 21 settembre 2o21

Torna dal 30 settembre al 2 ottobre l’evento che per il terzo anno riunisce in un’unica manifestazione la fase finale dei Digital360 Awards 2021, contest che premia le migliori iniziative digitali del panorama nazionale, alla sesta edizione, e il CIOsummIT, che riunisce le principali associazioni dei Cio. I temi attorno a cui ruoterà l’edizione 2021, organizzata da Digital360 e supportata da AisisAusedCio Aica ForumCio Club ItaliaCioNetFidaInform e Assi, e che si svolgerà a Lazise, sulle rive del lago di Garda, sono l’inclusione, la sostenibilità e la diversity.

Durante la tre giorni si alterneranno momenti di approfondimento sull’innovazione, insieme a occasioni di condivisione e spunti di approfondimento a cui parteciperanno più di 140 Cio, top manager e professionisti del panorama Ict. In questa cornice avverrà la premiazione finale dei Digital360 Awards 2021, iniziativa realizzata in partnership con CiscoIbmNetAppOrange Business ServicesTim e Schneider, con i pitch dei 47 finalisti e la proclamazione dei vincitori per le categorie Cloud computing, Crm/Soluzioni per Marketing e Vendite, Information e Cyber Security, Internet of Things & Big Data AnalyticsMachine Learning e Intelligenza ArtificialeSmart Working e Collaboration, Soluzioni B2b e di e Supply Chain, Soluzioni Infrastrutturali, insieme ai due premi speciali “Supply Chain” e “impatto sociale”.

“In sei edizioni i Digital360 Awards hanno coinvolto complessivamente oltre 650 realtà, premiando 64 progetti di vera trasformazione digitale. Nell’edizione 2021 abbiamo individuato, selezionato e valorizzato iniziative di valore, in grado di distinguersi per originalità delle idee, benefici concreti e replicabilità – spiega Raffaello Balocco, Ceo di Digital360 – che ora si confronteranno davanti alla giuria costituita dalla più grande community italiana di Cio, i manager a cui è affidato il ruolo strategico di promuovere l’innovazione digitale. Un evento che quest’anno abbiamo fortemente voluto caratterizzare sui temi dell’inclusione, della sostenibilità e della diversity”.

Ma al di là della finale de contest di Digital360, l’occasione sarà propizia per aprire un confronto all’interno della galassia dei responsabili dei sistemi informativi sui temi che sono sempre più al centro delle agende delle istituzioni, come sostenibilità, diversity e inclusione. Questi argomenti “rischiano troppo spesso di rimanere buoni propositi e non oggetto di azioni e progetti concreti – afferma Andrea Provini, Global Cio Bracco Imaging e Presidente di Aused – Mettere al centro del CIOsummIT e dei Digital360 Awards questi tre temi obbliga l’ecosistema dei Cio, qui rappresentato da tutte le principali associazioni italiane, a confrontarsi su come il digitale, l’information technology, l’innovazione possono non solo dare un contributo determinante per supportare azioni concrete, ma anche per riuscire a integrare l’attenzione a questi temi nel nostro agire e scegliere quotidiane”.

Tra gli interventi più attesti alla manifestazione ci sono quelli di Mauro Minenna, capo del dipartimento per la Trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei MinistriLuciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana Giovanni Bruno, presidente di Fondazione Banco Alimentare Onlus. Sarà indagine sui temi dell’innovazione al femminile e della transizione al digitale, ma anche per capire se sostenibilità, inclusione e diversity sono elementi di valutazione di una leadership tecnologica. Sarà formazione con le tecniche di vocal training, sarà motivazione con la corsa in compagnia e i consigli sulla gestione del tecno-stress. Quanto agli ospiti, sono previsti gli interventi dell’atleta paralimpico Emanuele Lambertini, del comico Raoul Cremona e del formatore Diego Parassole.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4