Space Tech

Accordo tra Primo Space ed Esa per sostenere le startup

Il fondo di investimento specializzato nello space tech Primo Space e la divisione Φ-lab di Esa hanno siglato un accordo per supportare lo sviluppo di startup che innovano il settore dell’osservazione della Terra.

08 Lug 2021

Primo Space, il fondo di venture capital specializzato in investimenti nella new space economy di cui abbiamo scritto qui e l’Agenzia spaziale europea (Esa) che conta 22 stati membri la cui missione consiste nello sviluppo delle capacità spaziali europee, hanno siglato un’intesa con l’obiettivo di unire gli sforzi per supportare la crescita di startup nel settore commerciale dell’osservazione della Terra dallo spazio. La collaborazione sarà coordinata da Φ-lab, divisione dell’Esa che ha focus specifico sulla promozione dell’innovazione trasformativa e la sua commercializzazione nel segmento dell’osservazione della Terra. Φ-lab gestisce anche il programma commerciale di co-finanziamento da 100 milioni di euro chiamato Investing in industrial innovation o InCubed, che mira allo sviluppo di prodotti e servizi commerciali e innovativi capaci di sfruttare il valore degli asset satellitari di osservazione terrestre.

Le attività oggetto della collaborazione vanno dallo scambio di informazioni, all’organizzazione di eventi, alla segnalazione di comuni opportunità di investimento, fornendo supporto congiunto ai partner delle attività  e, più  in generale, a ridurre il rischio delle attività imprenditoriali, e quindi ad aumentare il loro successo, sia per Esa InCubed sia per Primo Space.

La new space economy è un comparto di straordinario interesse che si sta imponendo all’attenzione non solo degli operatori industriali del settore ma anche alla comunità degli investitori in tutto il mondo. Anche la politica, a livello globale, sta moltiplicando gli investimenti e l’attenzione rivolta a questo settore sempre più strategico e interessante dal punto di vista commerciale. Tutto ciò avviene anche perché. le sue ricadute pervadono quasi ogni segmento delle attività economiche, dei settori industriali e in qualche modo anche la vita di tutti i giorni.

“Riteniamo che, oltre alla realizzazione di investimenti in grado di creare valore che rimane l’obiettivo primario della nostra attività, sia importante anche contribuire alla formazione di un ecosistema coeso e determinato che favorisca lo sviluppo di startup creatrici di grandi innovazioni. Questo accordo va esattamente in quella direzione affermano in una nota i general partner di Primo Space Matteo Cascinari, Raffaele Mauro e Giorgio Minola.

Giuseppe Borghi, a capo della divisione Esa Φ-lab commenta: “La partnership con il Fondo Primo Space   un passo fondamentale per noi di Esa Φ-lab per sostenere il nostro programma commerciale InCubed, che vede già 29 investimenti effettuati in soli tre anni e mezzo di cui 4 conclusi e 3 che stanno già generando ricavi, aprendo agli imprenditori attivi nell’osservazione della Terra un accesso privilegiato al mondo degli investitori privati per supportare la loro crescita basata sull’innovazione. Primo Space agisce in maggioranza in Italia, Paese maggior sottoscrittore di InCubed, e li ci aspettiamo un forte impatto da questa partnership”. (Photo by ActionVance on Unsplash )

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4