investimenti

Acorns compra GoHenry e Pixpay

Nasce il polo internazionale per l’educazione finanziaria destinata agli utenti più giovani che vede la società USA acquisire le due scaleup europee

Pubblicato il 05 Apr 2023

Acorns, l’app statunitense specializzata in micro-investimenti, risparmio e consulenza robotica, con sede a Irvine, nel sud della  in California, rende noto di avere  acquisito GoHenry e Pixpay, le due app dell’educazione finanziaria per bambini e ragazzi che operano sul mercato europeo, dando così vita a un polo che ha un valore sul mercato pari a oltre 2 miliardi di dollari dedicato al personal finance. I termini delle operazioni di acquisizione non sono stati resi noti.

Con l’obiettivo di offrire uno strumento semplice e sicuro per rendere più consapevoli a livello economico e finanziario i giovani sin da piccoli, la francese Pixpay e la britannica GoHenry si erano già avvicinate nel 2022 tramite l’acquisizione da parte della startup londinese, che ha per prima ideato un’app per formare a livello economico e finanziario i bambini già dai 6 anni di età.

Nel 2020, Acorns aveva iniziato a muovere i suoi primi passi nel campo del benessere finanziario delle famiglie con il lancio di Acorns Early, un prodotto di investimento che consente non solo ai genitori, ma anche a familiari o amici, di investire facilmente per il futuro di un bambino, fin dalla sua nascita. Grazie alla nuova partnership con GoHenry e Pixpay si realizzerà una vera e propria accelerazione in questa direzione, proponendo un’offerta molto completa per bambini e ragazzi, ma anche per adulti, che mette a disposizione i migliori strumenti per imparare a gestire il proprio denaro in modo semplice e autonomo in ogni fase della propria vita, ponendo le basi per un futuro finanziario più brillante.

Sei milioni di clienti

Insieme, Acorns, GoHenry e Pixpay contano oltre 6 milioni di clienti: negli Stati Uniti GoHenry diventerà GoHenry by Acorns, mentre in Francia, Spagna, Italia e nel Regno Unito Pixpay e GoHenry continueranno a operare con i propri marchi e sui propri target di riferimento.

WHITEPAPER
Sicurezza informatica: NIS2 e Regolamento DORA, cosa devono fare banche e aziende Fintech
InsurTech
Open Banking

Questa collaborazione dimostra che il settore delle finanze personali, ancora ampiamente sottosviluppato, soprattutto nella fascia d’età dei più piccoli, è in pieno fermento.

“Tutti i bambini del mondo meritano di avere accesso a strumenti efficaci per imparare a gestire il proprio denaro e diventare finanziariamente responsabili – afferma in una nota Noah Kerner, CEO di Acorns -. La missione di GoHenry e Pixpay è perfettamente in linea con quella di Acorns. Insieme possiamo accelerare questo processo e aiutare ogni persona a gestire il proprio denaro facilmente in ogni fase della sua vita”.

Benoit Grassin, co-fondatore di Pixpay, aggiunge: “Negli ultimi anni abbiamo aiutato milioni di giovani a diventare sempre più responsabili finanziariamente e grazie all’acquisizione effettuata da Acorns, saremo in grado di amplificare i risultati raggiunti finora. Nel contesto attuale è essenziale sostenere bambini, ragazzi e adulti nello sviluppo di buone abitudini finanziarie. Nulla cambia nell’organizzazione dei nostri team nel Regno Unito, in Francia, in Spagna e in Italia, ma con l’unione dei nostri servizi con quelli di Acorns, saremo certamente in grado di cogliere nuove opportunità, sviluppando strumenti sempre più semplici, funzionali e innovativi”. (Foto di Andre Taissin su Unsplash )

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 2