investimenti

Aria Sensing raccoglie 500mila euro da LIFTT

La startup deeptech sviluppa radar ultrasensibili per applicazioni che vanno dal biomedicale all’automotive

06 Set 2022

LIFTT annuncia di avere investito 500mila euro in Aria Sensing, startup bresciana che ha brevettato un radar integrato in grado di intercettare qualunque movimento o presenza umana, a partire dal respiro o dal battito cardiaco.

L’azienda è impegnata da oltre dieci anni nello sviluppo di circuiti innovativi a radio frequenza basati sull’integrazione fra radar human centric e la tecnologia Ultra Wide Band (UWB) , che rappresenta il next connection level rispetto a standard come il Bluetooth. Grazie alla costante attività di ricerca e sviluppo del team e al know-how proprietario, l’impiego di sensori radar e algoritmi offre un’accuratezza tale da consentire il rilevamento di parametri vitali a diversi metri di distanza, così come di controllare e regolare, tramite semplici gesti, il comfort setting all’interno di un ambiente domestico o lavorativo.

Grazie all’ingresso di LIFTT, Aria Sensing potrà sviluppare e commercializzare, entro la prima metà del 2023, la nuova generazione di sensori, caratterizzati da un design innovativo, in grado di abilitare ulteriori funzionalità, tra cui il monitoraggio dei segnali vitali di più persone contemporaneamente, la gesture-recognition multidimensionale e la distinzione tra persone diverse all’interno dei veicoli, anche attraverso ostacoli. I nuovi sensori permetteranno inoltre una notevole riduzione del consumo di energia. L’obiettivo di Aria Sensing è quello di realizzare i sistemi radar UWB più performanti al mondo.

Giovanni Tesoriere, CEO di LIFTT commenta in una nota l’investimento: “Aria Sensing è una deeptech startup che rafforza l’esclusiva proposition hi tech del portfolio di LIFTT, soprattutto grazie a due asset evidenziati dai nostri analisti. Il primo è costituito dalla sua tecnologia proprietaria unica al mondo che permette uno spettro amplissimo di potenziali impieghi come, per esempio, all’interno di un medical device per monitorare lo stato cardiaco a una distanza di 10 metri, una possibilità che a oggi nessun altro device può garantire arrivando al massimo a 1,5 metri. Inoltre, Aria Sensing sta sviluppando un sensore tridimensionale che migliorerà ulteriormente questa capacità aprendo a tutti gli effetti una nuova dimensione della sensoristica”.

“Siamo molto orgogliosi per l’entrata di LIFTT nella compagine societaria: si tratta di un passo fondamentale per la crescita della nostra società che ci permetterà di accelerare lo sviluppo di nuove soluzioni sensoristiche in grado di oltrepassare ostacoli come quelli di superfici opache, fumo o nebbia andando quindi a creare le condizioni per migliorare un’ampia gamma di applicazioni, spaziando dalla sicurezza ai processi industriali, per migliorare la qualità del lavoro e della vita delle persone – aggiunge Alessio Cacciatori, CEO di Aria Sensing – . Ringraziamo quindi il team di LIFTT, di grande competenza nel saper intercettare le necessità di start up come la nostra, per aver voluto intraprendere questo percorso”.

Aria Sensing, mediante la sua linea di prodotti sviluppa, produce e commercializza già una serie di dispositivi per il rilevamento di movimento e presenza di persone tramite sensori che, a oggi, risultano essere i più performanti e compatti sul mercato e tra i suoi clienti vi sono top player nel settore della sensoristica. Il potenziale di applicazione dei device di Aria Sensing è vastissimo: dal biomedicale (monitoraggio di parametri vitali senza contatto), all’health & safety (per esempio nei sistemi di monitoraggio di persone anziane), dal consumer electronics (sistemi di autostandby & wakeup di apparecchi elettronici), dall’IOT, all’automotive (sistemi integrati per l’antiabbandono di bambini e monitoraggio dello stato del guidatore) sino all’home automation.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3