investimenti

Avio entra nel capitale di T4i

La società aerospaziale acquisisce il 17% della scaleup padovana specializzata in tecnologie per la propulsione, per un valore di 2,5 milioni di euro

Pubblicato il 05 Set 2023

Avio, società che opera nel settore della propulsione aerospaziale e quotata sul segmento STAR della Borsa Italiana, annuncia l’accordo con T4i, spin-off dell’Università di Padova con sede a Monselice, specializzata in sistemi propulsivi innovativi per applicazioni aerospaziali, per la realizzazione di un investimento strategico di minoranza qualificata nel capitale di T4i.

T4i è stata fondata nel 2014 da un team guidato da Daniele Pavarin e negli anni ha dimostrato competenza nello sviluppo di tecnologie propulsive, crescendo velocemente e lavorando a programmi ambiziosi in partnership con l’ESA, l’ASI e il CNR nonché con diverse aziende italiane e straniere tra cui la stessa Avio.

L’investimento è stato realizzato tramite la sottoscrizione da parte di Avio di un aumento di capitale dedicato, con conseguente partecipazione sociale di Avio pari al 17% circa delle quote di T4i, a fronte di un investimento di circa 2,5 milioni di euro. È, inoltre, in corso la sottoscrizione di accordi commerciali e di sviluppo tecnologico finalizzati allo sviluppo di nuove tecnologie spaziali.

Propulsione spaziale

L’investimento permetterà a T4i di continuare il proprio percorso di crescita grazie a investimenti sul capitale umano e nelle proprie facility. L’investimento ha già ricevuto le necessarie autorizzazioni previste dalla normativa applicabile.

WHITEPAPER
I 26 settori industriali che potranno essere trasformati grazie all’Industrial 5G: la guida 2023!
Network Security
Protocolli IoT

L’amministratore delegato di Avio, Giulio Ranzo commenta in una nota: “L’operazione T4i è un passo importante per la crescita delle competenze del Gruppo Avio nell’ambito della propulsione spaziale, in particolare nel settore dei sistemi propulsivi chimici green “storable”, nei sistemi propulsivi elettrici e nei thruster per il controllo di assetto. L’ accordo contribuirà a migliorare l’efficacia e il time-to-market per l’introduzione di nuovi sistemi propulsivi funzionali al piano strategico, grazie alla agilità e alle competenze di T4i e alle sinergie con le infrastrutture e la visione di sistema di Avio. Rappresenta inoltre un passo ulteriore nella creazione e valorizzazione di centri di competenza distribuiti sul territorio nazionale, ma funzionali ai piani di sviluppo del Gruppo”.

L’amministratore delegato di T4i, Daniele Pavarin, docente presso l’Università di Padova, aggiunge: “Questo accordo rappresenta un importante punto di arrivo che vede il riconoscimento della qualità raggiunta da parte di un gruppo che nasce in seno a una delle più prestigiose università italiane. Con questa operazione la società è riuscita ad affermarsi per le sue competenze al livello nazionale e internazionale, facendosi riconoscere e apprezzare da una delle più importanti aziende al mondo nel settore della propulsione spaziale. Ma ancora di più l’investimento di AVIO rappresenta un fondamentale punto di partenza verso nuove straordinarie mete e avvincenti traguardi. Soddisfare i requisiti di qualità richiesti da AVIO per porter servire la piattaforma VEGA comporta una crescita aziendale radicale verso standard tipici delle grandi aziende aerospaziali che combinata con la versatilità, la creatività e la rapidità che sono due caratteristiche identitarie della nostra azienda ci consentirà di ambire a diventare una delle più importanti PMI al mondo nel settore della propulsione spaziale. Questa partnership rappresenta quindi l’opportunità di vivere lo spazio al suo massimo livello proponendoci nel mercato internazionale come una PMI innovativa e concreta capace di proporre ai nostri clienti prodotti eccellenti, un servizio attento e competente, e standard qualitativi di massimo livello.” (Foto di SpaceX su Unsplash )

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 3