investimenti

Bcode, round da 2 milioni di euro con ClubDeal Digital

La startup che è spin-off del Politecnico di Milano e opera nell’ambito del web3, riceve il capitale dalla piattaforma di private crowdfunding

Pubblicato il 18 Lug 2023

Bcode, startup spin-off del Politecnico di Milano attiva in ambito web3 fa sapere di avere chiuso un round da 2 milioni di euro grazie al supporto di ClubDeal Digital, ecosistema interamente digitale al servizio degli investimenti in private asset basato sulla piattaforma proprietaria di private crowdfunding autorizzata e vigilata da Consob.

Sono stati raccolti 2 milioni di euro, con un investimento medio di 65mila euro per sottoscrittore. L’operazione è conferma del valore aggiunto del modello di ClubDeal Digital che punta a offrire un ecosistema snello e totalmente digitale per investire nelle eccellenze dell’economia italiana. In particolare, iStarter, l’acceleratore specializzato nello scaleup delle migliori realtà imprenditoriali del nostro Paese e parte di ClubDeal Digital, ha guidato il processo di origination, di accompagnamento e presentazione della società alla community di investitori, supportandola nella fase di preparazione alla raccolta. Attraverso ClubDealOnline è stata avviata la raccolta di capitali in modalità multicanale, sia attraverso la piattaforma 100% digitale di private crowdfunding sia tramite accordi commerciali con reti partner. La gestione delle pratiche successive alla raccolta è stata invece agevolata da ClubDealFiduciaria, la fiduciaria interamente digitale, smart e di facile accesso di ClubDeal Digital che consente di aprire e gestire mandati fiduciari completamente da remoto.

Nata da un gruppo di imprenditori esperti nella tecnologia blockchain nonché nella gestione manageriale a livello nazionale e internazionale, Bcode ha creato la prima infrastruttura web3 ready-to-use che consente alle aziende la certificazione di dati, la creazione e gestione di asset digitali on chain ed il trasferimento degli stessi verso gli utenti finali tramite wallet non-custodial Bcode. Una soluzione con un go-to-market immediato e a basso costo e che non prevede l’utilizzo di criptovalute pur operando su blockchain permissionelss.

Il web3 per le aziende

L’obiettivo di Bcode è democratizzare il Web3 rendendolo accessibile a tutti, massimizzando i benefici sia per le aziende sia per le persone.

WHITEPAPER
Ecco il toolbox tecnologico di cui la tua azienda ha (molto) bisogno
Open Innovation
Startup

Con il capitale raccolto, Bcode intende sviluppare ulteriormente le proprie capacità di ricerca e sviluppo ed espandersi a livello nazionale e internazionale, anche grazie a campagne marketing e adv mirate. Inoltre, nei prossimi mesi è previsto il raggiungimento di importanti KPI e di una soglia di fatturato tale da consentire l’avvio di un round A internazionale per iniziare la fase di consolidamento e scaleup.

Alessandro Scotta, relationship manager di ClubDealOnline dichiara in una nota: “Siamo molto orgogliosi dell’entusiasmo degli investitori nei confronti di Bcode e del risultato ottenuto. Grazie ad un percorso di espansione chiaro, un business plan concreto, una valutazione in linea con le potenziali opportunità di exit e grazie anche al nostro particolare modello phygital, abbiamo raccolto interesse tra HNWI (high-net-worth individual, ndr), imprenditori e reti partner. L’unione delle expertise e dei servizi di iStarter, ClubDealOnline e ClubDealFiduciaria ha reso facilmente accessibile e scalabile il venture capital per questa classe di investitori”.

Angela Lo Pinto, head of origination di ClubDealOnline, sottolinea: “In un contesto di rallentamento degli investimenti in venture capital nel mondo e in Italia, il successo dell’operazione con Bcode è un segnale importante del ruolo che i capitali privati possono avere nel sostenere il sistema Italia. Siamo entusiasti dell’operazione che riflette pienamente il nostro approccio alla selezione dei deal: impieghiamo settimane, mesi talvolta, prima di presentare un’operazione ai nostri investitori perché siamo estremamente scrupolosi nelle scelte di investimento”.

Andrea Ciliberti, co-fondatore e CEO di Bcode aggiunge: “Abbiamo utilizzato tutte le potenzialità di ClubDeal Digital Platform e abbiamo lavorato in perfetta sintonia con il team riuscendo ad ottenere il risultato atteso in tempo record. Bcode rappresenta una realtà italiana già operativa, con un progetto di valore per il mercato. Con iStarter abbiamo dato concretezza ad un percorso e un valore già messo in campo nel tempo da Bcode e dove il contributo di iStarter, in fase di due diligence, è stato determinante per confermare il percorso intrapreso. Tramite ClubDealOnline abbiamo effettuato la raccolta di capitali in un ambiente autorizzato e vigilato Consob e, infine, ClubDealFiduciaria ha permesso di raggruppare tutti gli investitori evitando di affollare la captable. Un vero e proprio ecosistema digitale al servizio di investitori e società, startup e PMI.”

Walter Alessandro, co-fondatore e COO di Bcode conclude: “Bcode sta proponendo al mercato un nuovo standard a livello globale per brand, creator e consumer poiché riassume in un unico ambiente le funzioni di certificazione di dati, creazione e gestione di asset digitali e il trasferimento degli stessi nella disponibilità degli utenti finali. Il tutto in modo semplice, tramite l’utilizzo di strumenti no-code e senza l’utilizzo di critpovalute. La nostra piattaforma di tokenizzazione web3 consente inoltre alle aziende la creazione e gestione di dati digitali on chain garantiti da asset su blockchain, per l’emissione di prodotti finanziari e token aziendali”. (Foto di Shubham’s Web3 su Unsplash )

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link