Bitpanda, l’unicorno austriaco avvia le operazioni in Italia

23 Apr 2021

Bitpanda, la piattaforma di investimento europea che ha raggiunto recentemente lo status di unicorno con una valutazione di 1,2 miliardi di dollari, annuncia il lancio del nuovo prodotto Bitpanda Stocks, che offre investimenti in azioni frazionate con la possibilità esclusiva di accesso 24/7 all’investimento e il suo arrivo in Italia, primo Paese in cui si espande nel 2021, come parte integrante del proprio di crescita in Europa. Per supervisionare lo sviluppo del business dalla nuova sede di Milano, Bitpanda ha nominato Orlando Merone nel ruolo di country manager.

Orlando Merone country manager di Bitpanda per l’Italia.

L’Italia è il primo mercato in cui l’azienda ha deciso di espandersi nel 2021 e rappresenta una parte importante della crescita di Bitpanda – dice Merone, che ha lavorato in Circle e in Revolut, a Startupbusiness -.  Le aspettative sono alte, dato che abbiamo visto una grande richiesta da questo mercato. Per dare un numero: dal 2020 abbiamo raddoppiato i nostri utenti in Italia. A livello globale, non abbiamo mai visto un impegno così significativo da parte dell’investitore retail in un periodo di tempo così breve, e questo è solo l’inizio. In primo luogo, la strada verso l’adozione mainstream delle criptovalute è iniziata, in quanto le istituzioni sono intervenute non solo in modo ampio ma anche alterante. E ora, l’investimento in azioni e ETF frazionati è aperto alla partecipazione di chiunque lo desideri. Questo si è riflesso su di noi come azienda, le entrate che abbiamo avuto nei primi tre mesi del 2021 hanno eguagliato quelle dell’intero 2020.La situazione in cui ci troviamo or a può essere descritta come uno storico spostamento di potere dagli investitori istituzionali a quelli individuali e ciò vale anche per l’Italia. L’Italia è un paese innovativo e imprenditoriale che mostra una forte domanda e un interesse in rapida crescita per gli asset digitali. Siamo incredibilmente felici del nostro arrivo in Italia. È ovvio che gli italiani sono pronti ad accogliere l’innovazione che il fintech ha da offrire e noi siamo più che entusiasti di essere parte di questo processo. Tutto questo sembra molto promettente per lo sviluppo del nostro business. L’obiettivo di Bitpanda è quello di diventare la più grande piattaforma di investimento europea, e lo stesso obiettivo lo abbiamo in Italia. Il nostro piano per quest’anno è quello di raddoppiare la nostra base di utenti mentre ampliamo il nostro team che opera dal nostro nuovo ufficio a Milano”.

Negli ultimi sette anni, Bitpanda, he oggi conta oltre due milioni di utenti, ha lavorato per consentire al pubblico di investire facilmente in criptovalute, metalli preziosi e risorse digitali, costruendo una piattaforma di investimento utilizzata da milioni di persone in tutta Europa. Oggi, quell’esperienza e quella conoscenza sono state applicate a un’altra parte del mondo degli investimenti, Bitpanda apre inifatti la porta all’investimento in azioni per tutti, dandone accesso a chiunque, in qualunque momento. Poiché si tratta di un prodotto derivato del tutto regolamentato, le azioni e gli ETF sono interamente garantiti dalla banca depositaria partner BNP Paribas, oltre a essere assicurati mediante un contratto di compensazione. Inoltre, oltre ad applicare zero commissioni e spread ridotti, Bitpanda non prevede costi fissi per il servizio e nessuna commissione ricorrente.

Gli investitori possono accedere a derivati semplici e senza commissioni investendo nella prima selezione beta di azioni ed ETF. Centinaia di titoli saranno aggiunti continuamente nei prossimi mesi, seguendo l’ordine di domanda degli investitori, coprendo sia il mercato azionario sia quello degli ETF e offrendo migliaia di marchi in più entro la fine di quest’anno.

Eric Demuth, CEO e co-fondatore di Bitpanda.

Eric Demuth, CEO e co-fondatore di Bitpanda commenta in una nota: “Questo è un giorno davvero emozionante per Bitpanda. Abbiamo fondato l’azienda sull’idea che tutti avrebbero avuto pari accesso al mondo finanziario. Investire dovrebbe essere semplice, accessibile e disponibile per tutti, e Bitpanda Stocks incarna proprio questo concetto. Storicamente, il sistema finanziario è stato troppo complesso e restrittivo. Vogliamo che tutti possano accedere e gestire i propri portafogli quando lo desiderano, non quando lo dice il mercato. Indipendentemente dai mezzi finanziari, tutti dovrebbero poter far fruttare i propri soldi. Abbiamo anche aggiunto il nuovo prodotto alla nostra funzione Bitpanda Savings esistente, permettendo alle persone di risparmiare con la propria risorsa preferita, senza stress o eccessivo utilizzo di app”.

Le risorse aggiunte alla piattaforma, inoltre, potranno, trarre vantaggio dal recente lancio della Bitpanda Card, che permette agli utenti di fare acquisti con qualsiasi risorsa detenuta nel portafoglio. Gli utenti possono cambiare la risorsa collegata in qualsiasi momento tramite l’app Bitpanda iOS e Android, con cui si può scegliere se acquistare con una frazione di Starbucks, Amazon o Nike, con Bitcoin o oro, oppure con il classico euro.

“L’investimento frazionato è una parte molto importante di questo prodotto. – aggiunge il CEO -. Se gli utenti vogliono accedere ai giganti della tecnologia o alle blue chip, non dovrebbe essere loro impedito di farlo a causa della mancanza di capitale. La nostra piattaforma fa sì che chiunque possa accedere e investire in risorse digitali, comprese le aziende e i settori in cui crede veramente senza barriere. È Wall Street senza i muri, anche quando Wall Street è chiusa”.

Il lancio segue la fondazione della società affiliata Bitpanda Financial Services e la recente approvazione di una licenza MiFID II da parte dell’autorità austriaca dei mercati finanziari (FMA).

In concomitanza con questo lancio, infine, Bitpanda ha svelato il suo nuovo marchio insieme al suo nuovo sito web e all’app, includendo miglioramenti per rendere più facile per gli investitori controllare le proprie finanze con un solo sguardo.

L’arrivo in Italia d Bitpanda è stato salutato con favore anche da ABA – Austrian Business Agency, l’agenzia per lo sviluppo economico in Austria, di proprietà del Ministero federale per la Digitalizzazione e l’Economia che in una nota sottolinea come: “la società di criptovalute viennese Bitpanda è la prima startup austriaca a diventare ufficialmente un ‘unicorno’, ovvero a raggiungere la valutazione di oltre un miliardo di dollari. Il round di finanziamento di serie B guidato dalla società di venture capital di Peter Thiel, Valar Ventures, ha raccolto 170 milioni di dollari (circa 142 milioni di euro). Secondo TechCrunch, la valutazione dell’azienda è ora di 1,2 miliardi di dollari. Valar aveva già guidato il round di serie A lo scorso settembre, raccogliendo 52 milioni di dollari. Al recente round di finanziamento hanno preso parte anche i partner della società di investimento DST Global”.

Articolo 1 di 4