Cinema, a Torino i premi Oscar della grafica digitale
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Cinema, a Torino i premi Oscar della grafica digitale

La grafica digitale è in grado di stupire, di farci vivere esperienze impossibili e di immergerci in altri mondi, meticolosamente curati e studiati per stimolarci. La vediamo ormai in ogni contenuto multimediale, anche se non ce ne rendiamo sempre conto, rendendo il mondano sempre più accattivante per il mondo pubblicitario, del grande schermo e dei videogiochi.

Da quando i grandi classici come Jurassic Park ci hanno mostrato come i computer potessero aiutare la narrativa a liberarsi dai vincoli imposti dagli effetti speciali pratici, abbiamo osservato una crescita esponenziale delle capacità di questi strumenti digitali, e della maestria degli artisti che li sfruttano e li indirizzano in questo sviluppo. La crescita di un mercato sempre più assetato di contenuti ha rinvigorito la corrente dell’avanzamento tecnologico, che sta sempre di più avvicinando i mondi della resa grafica dei film con quella in tempo reale delle esperienze interattive, lasciando noi, gli spettatori, a chiederci “cos’altro potranno mai inventarsi?”.

Ma è lì, alla frontiera dell’innovazione dell’arte digitale che troviamo realtà come quella del View Conference, pronte ad avvicinarci alle nuove tendenze e al futuro dell’intrattenimento. Arrivata alla sua 19° edizione, avrà luogo a Torino dal 22 al 26 ottobre presso le Officine Grandi Riparazioni (OGR) e ospiterà speaker di altissimo livello. Cinquanta ospiti internazionali porteranno le loro conoscenze e racconti creativi, tra cui sei vincitori di premi Oscar, BAFTA, VES, Emmy, Golden Globe, Grammy, Annie Awards. Tra i nomi più conosciuti troveremo John Gaeta, famoso per il suo lavoro pionieristico nella trilogia di Matrix (per cui ha vinto un Oscar e un BAFTA Award), ha co-fondato il ILMxLAB ed è ora vice presidente senior per le strategie creative di Magic Leap, una delle più grandi aziende di realtà virtuale al mondo. Dennis Muren, Direttore Creativo della Industrial Light & Magic, membro della Visual Effects Society (VES) e leggendario supervisore agli effetti speciali, ha lavorato agli effetti pionieristici di Jurassic Park (per cui celebreremo il 25° anniversario). Mireille Soria, Presidente di Paramount Animation e in precedenza produttrice del franchise Dreamworks “Madagascar”.

La lista dei nomi di eccellenza è lunga e varia, portandoci dai vertici delle arti grafiche ai compositori delle musiche cinematografiche più riconosciute degli ultimi tempi. Infatti, ospite d’onore della conferenza e keynote speaker sarà Hans Zimmer, leggendario compositore per film ormai classici come Il Re Leone, Pirati dei Caraibi, Interstellar, Batman: Dark Knight per un totale di 150 film (con 120 riconoscimenti). Anche nell’ambito tecnico saranno presenti esponenti dello sviluppo retrostante le possibilità artistiche, come Kim Davidson, fondatore e amministratore delegato di SideFX, vincitore di un Oscar alla tecnica e altri riconoscimenti per il software di effetti visivi Houdini. Vediamo, quindi, come il View Conference sembri offrire una prospettiva a tutto tondo del processo creativo nei multimedia moderni, con ospiti che sapranno illuminare su temi di produzione cinematografica, musicale, tecnologie e molto altro. Da sottolineare che la maggior parte di questi relatori sono tuttora al lavoro su film e produzioni artistiche ancora da uscire o addirittura da annunciare.

In contemporanea con le sessioni in auditorio si terranno dei workshop mirati a fornire conoscenze pratiche ai partecipanti. Questi vanno dai metodi di narrativa visiva per le storyboard a master concreti sui software più recenti. Alcuni di questi workshop saranno tenuti dagli stessi relatori delle sessioni introdotte sopra.

L’intera iniziativa, ormai al mondo da quasi 20 anni, è sostenuta da partnership e collaborazioni strategiche con la città di Torino e le realtà di sviluppo locali. Contributi importanti sono stati forniti da Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Regione Piemonte e dal Comune di Torino. Ugualmente presenti saranno gli studi da tutto il mondo che inviano i propri impiegati per aggiornarsi sul loro settore e per la grande occasione di networking che l’evento costituisce.

Un evento parallelo e organizzato dallo stesso gruppo è il VIEWFest (19-21 ottobre), un’occasione di proiezione e discussione cinematografica di film e cortometraggi di spicco, dai film di Cannes all’animazione giapponese.

Startupbusiness realizzerà un reportage sulla conferenza partecipando di persona e raccogliendo le informazioni più interessanti e rilevanti sul processo, e il business, dei multimedia.

Cosimo Orban

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

17 ottobre 2018


Articoli correlati
reply