Cos'è la digital transformation e i suoi 6 pilastri
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK
Cos’è la digital transformation e i suoi 6 pilastri

La digital transformation è la semplificazione della quasi totalità dei processi, riducendo le ridondanze e gli errori legati ad attività manuali non strategiche. Significa più integrazione tra tutti gli stakeholder aziendali.
I vantaggi della digital transformation, che sta coinvolgendo in vario modo il mondo della produzione e dei servizi, sono molteplici: maggiore efficienza, miglior operatività e riduzione dei costi. Eppure le aziende pongono molti freni all’innovazione. Il motivo? La necessità di dover cambiare.

White paper digital transformationLa trasformazione digitale fa riferimento all’opportunità di ridisegnare e migliorare i processi che governano il business, utilizzando una combinazione di diverse soluzioni tecnologiche. L’elenco dello sviluppo si allunga di sistemi sempre più evoluti e integrati: automazione, informatizzazione, virtualizzazione, cloud, mobile, Unified Communication and Collaboration, Internet of Things…Oggi si usa un unico termine: digitalizzazione, secondo un approccio finalizzato a ragionare di massima convergenza tra sistemi e flussi informativi, proprietari o a dati a partner, che corrono attraverso le reti, passando dal Web.

 

Digital Transformation o Digital Disruption?

Le espressioni Digital Transformation o Digital Disruption non hanno tuttora un significato univoco, a seconda degli ambiti applicativi e normativi, ma anche delle competenze necessarie. Innestare percorsi di innovazione di questo tipo per le grandi aziende, come per le Pmi o gli studi professionali, significa rivedere processi operativi interni, ma anche le modalità di interazione con i clienti e i fornitori. Implica anche il dover progettare nuovi prodotti e servizi digitali, veicolati su nuovi canali online e offline, e capacità di analisi dei dati digitali. Tutto questo, con l’eventualità di coniugare il mondo offline con il mondo online, gestendo infrastrutture, sistemi, applicazioni e servizi in maniera estremamente più flessibile e dinamica, grazie alle nuove logiche dell’As a Service e del Pay per Use inaugurate dall’evoluzione sempre più spinta della virtualizzazione e del cloud. Non a caso, da più parti del mondo, osservatori e analisti considerano universalmente la trasformazione digitale come uno dei più importanti trend del nostro tempo. Questa trasformazione non riguarda solo il manufacturing, ma tocca da vicino ogni tipo di organizzazione e aspetto della società umana: dalle istituzioni governative e pubbliche, che operano nel settore della Sanità, o della fornitura dei servizi di base per i cittadini (quindi ospedali, utility di erogazione di luce, gas, acqua, o gestori di servizi pubblici di trasporto) ai sistemi d’informazione, alla ricerca scientifica, fino alle attività che attengono alla sfera personale e privata della vita quotidiana di ciascun individuo.

Le aziende dovrebbero fare self-disruption, rompere con il loro passato e usare la digital transformation per creare business innovativi.

I sei pilastri della digital transformation

Ecco nell’infografica i sei pilastri dell’evoluzione digitale, cioè gli ambiti tecnologici che abilitano la trasformazione digitale (e la disruption), in ambito aziendale.

1 – Automazione

La progressiva automazione del lavoro ha portato velocità, efficienza e riduzione degli errori

2 – Informatizzazione

L’evoluzione dell’hardware e del software hanno introdotto e potenziato una nuova intelligenza nel governo dei processi

3 – Dematerializzazione

La dematerializzazione ha innescato il circolo virtuoso dell’informazione, inaugurando nuove logiche di integrazione e di condivisione tra i lavoratori

4 – Virtualizzazione

Grazie a una programmazione software di nuova generazione, le risorse fisiche si trasformano in risorse logiche gestite da un unico cruscotto centralizzato

5 – Cloud Computing

Spostare la gestione dell’Hardware e del Software sulla Rete attraverso nuovi modelli di fruizione ed erogazione, ha inaugurato l’era dell’As a Service, del pay per use e dell’on-demand.

6 – Mobile

I dispositivi mobili potenziano la produttività individuale portando maggiore disponibilità e flessibilità nel mondo del lavoro.

 

schermata-2016-12-01-alle-18-46-25

 

 

Questa definizione della digital transformation è stata tratta dal white paper “Digital transformation: linee guida e strategie per innovare il business“), realizzato da NetworkDigital4 in collaborazione con TeamSystem, scaricabile gratuitamente, che illustra gli scenari possibili legati alla digital transformation, analizzando il ruolo delle nuove tecnologie a supporto del business di oggi e di domani.

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

02 dicembre 2016

Categorie:

Learn, Must Read


Articoli correlati
Video Consigliati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply