investimenti

Cybersecurity, Exein chiude un round da 6M€ con investitori internazionali

La scaleup romana specializzata in cybersecurity raccoglie sei milioni di euro dai tedeschi dii Future Industry Ventures e di eCapital Entrepreneurial Partners e dal venture capital italiano United Ventures

22 Set 2021

Exein, società di cybersecurity IoT con sede a Roma, annuncia oggi di aver chiuso un round di investimento di Serie A da 6 milioni di euro.

L’aumento di capitale è co-guidato da Future Industry Ventures, fondo di investimento dedicato al futuro dell’industria e consigliato dagli esperti di venture capital Redstone, e eCapital Entrepreneurial Partners, società indipendente tedesca di venture capital focalizzata su investimenti deep tech early-stage. Il round ha visto anche la partecipazione di United Ventures, il fondo italiano venture capital specializzato in investimenti nelle tecnologie digitali che aveva guidato nel 2018 il primo round di Exein, a pochi mesi dalla fondazione della startup.

Insieme al numero di dispositivi embedded, si pensi a router, telefoni, automobili, domotica, dispositivi industriali, aumenta la vulnerabilità alle falle di sicurezza e ai cyberattacchi. Secondo Gartner – riporta una nota – entro il 2022, il 70% delle organizzazioni che non hanno un aggiornamento del firmware (ovvero il software all’interno di ogni dispositivo connesso) rischierà violazioni a causa di una vulnerabilità del firmware stesso. In questo contesto, Exein ha sviluppato un set di strumenti open-source per la protezione e il monitoraggio remoto, progettato per aiutare i sistemi integrati a riconoscere e allontanare comportamenti indesiderati.

Questo è un nuovo approccio particolarmente adatto ai 30,9 miliardi di dispositivi IoT che si prevede saranno in funzione entro il 2025: piuttosto che fare affidamento su misure esterne per mantenere questa tecnologia sicura, Exein si concentra sulla sicurezza intrinseca, incorporata, che agisce come un sistema immunitario che lavora dall’interno del dispositivo. Facile da integrare, la soluzione di Exein offre strumenti accessibili agli sviluppatori responsabili del firmware, ampliando così notevolmente l’accesso alla sicurezza.

L’aumento di capitale supporterà il processo di rafforzamento e crescita internazionale della società; nonché lo sviluppo di nuovi prodotti che porteranno Exein a espandersi in altri mercati industriali all’avanguardia nelle tecnologie IoT come l’automotive e il settore medicale. La società prevede anche di ampliare la propria squadra con l’assunzione di diversi profili ad alta specializzazione tecnologica.

Il fondatore Gianni Cuozzo, che ha avviato Exein nel 2018, afferma: “Le vulnerabilità IoT ed embedded sono in aumento. Crediamo che per rendere veramente sicuri l’internet of things e i sistemi integrati, gli sviluppatori abbiano bisogno di strumenti nuovi ed efficaci. La nostra missione è costruire il primo ecosistema al mondo per la cybersicurezza, e siamo contenti di avere al nostro fianco nuovi investitori come FIV, con cui condividiamo la convinzione del ruolo chiave della protezione dei dati e della cybersecurity nell’industria 4.0, e eCapital, fondo deep tech con una vasta rete internazionale ed esperienza negli investimenti in sicurezza informatica”.

“Exein ha un team eccezionale e siamo rimasti colpiti dalla loro elegante soluzione per mettere in sicurezza qualsiasi dispositivo IoT – commenta Philipp von Hagen, managing partner di Future Industry Ventures – . Ci sono già stati alcuni casi d’uso impressionanti in diversi settori che hanno dimostrato l’ampia applicabilità dell’approccio di Exein. Questo a sua volta conferma l’enorme potenziale che Exein ha nell’aprire la strada alla sicurezza per l’internet of things. La missione di Future Industry Ventures è costruire il futuro dell’industria, il che significa da un lato maggiore connettività e IoT, ma anche, cosa fondamentale, cybersicurezza per i sistemi integrati. La sicurezza è indispensabile, e questo è esattamente il tipo di innovazione che crediamo renderà la produzione industriale più sicura, più trasparente, a prova di attacco, e migliore per tutti”.

“Mentre gli approcci tradizionali alla sicurezza dei dispositivi integrati e IoT mirano a ridurre gli errori di programmazione nel firmware, la soluzione di Exein rileva i comportamenti malevoli durante il funzionamento dei dispositivi – aggiunge Dirk Seewald, partner di eCapital -. Con questo nuovo approccio, Exein è cresciuta in maniera rapida e significativa, attirando un enorme interesse nella comunità degli sviluppatori. Exein si inserisce perfettamente nel nostro portafoglio di startup di cybersecurity, supportate dal fondo dedicato alla cybersecurity di eCapital”. (Photo by Lars Kienle on Unsplash )

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4