open innovation

Designtech, la call di open innovation su costruzioni offsite

La call è rivolta a designer, studi di architettura e ingegneria, startup e scaleup, PMI innovative, aziende e partner industriali

01 Giu 2022

Designtech, l’hub di innovazione tecnologica nel settore del design che è stato ufficialmente inaugurato di recente e che ha sede presso il Milano innovation district (Mind), lancia la call per startup denominata Offsite design lab con l’obiettivo di contribuire alla trasformazione del sistema costruttivo offsite, la costruzione ibrida con realizzazione in fabbrica e assemblaggio in cantiere.

La call è rivolta a designer, studi di architettura e ingegneria, startup e scaleup, PMI innovative, aziende e partner industriali che vogliono realizzare e testare soluzioni innovative nel campo dell’offsite construction.

On-site modular autonomous construction, Augmented construction process e Off-site construction acceleration sono i macro-temi in cui si declina la call.

I partecipanti, le candidature possono essere inviate entro il 12 giugno 2022, saranno chiamati a dare il loro contributo su tre sfide specifiche: reingegnerizzare i diversi processi della filiera per migliorare la produttività e ridurre inefficienze di tempi e costi, aiutare a ridurre l’impatto ambientale e sociale dell’opera, realizzare una progettazione rapida, personalizzata ed efficiente.

Questa call da l’opportunità di interagire con una platea di realtà industriali del settore delle costruzioni che potranno offrire accesso ad una potenziale pipeline di progetti immobiliari e in particolare di rigenerazione urbana di grande rilievo a partire da quello della CoFactory del Designtech. Si tratta di una fabbrica urbana aperta dove convivranno in simbiosi spazi ibridi a supporto delle attività di prototipazione e fabbricazione digitale e spazi uffici per ospitare startup e scaleup deep tech, designer auto-produttori e maker.

La CoFactory ospiterà inoltre al suo interno eventi, diventando catalizzatore di innovazione culturale e creativa per la città e configurando un polo di innovazione light industrial unico nel suo genere per l’ecosistema del design.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2