Doug Leone: non respingere le idee folli - Startup Business
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Doug Leone: non respingere le idee folli

E’ questa, in sintesi, l’approccio all’investimento espresso (in questa intervista realizzata alla Stanford Graduate School of Business) da Doug Leone, Fondatore e Managing Partner di Sequoia Capital.

Leone, di origine italiana, parla della sua vita (da immigrato a vc), delle sue motivazioni, della filosofia che ha permesso a Sequoia di raggiungere il successo  e rimanere al top così a lungo in un settore così difficile e competitivo come quello del Venture Capital, della tipologia di startup founder su cui si investe.

“Bisogna sempre rischiare. Se qualcosa sta funzionando così bene da sembrare un sogno, spezzalo. Rimettere tutto in discussione, continuare ad assumere rischi è l’unico modo per andare avanti”.

Si parla anche di quello che può essere considerato l’unica debolezza di Sequoia, la totale mancanza di donne tra gli investor partner del fondo in US; della vendita di WhatsApp a facebook; della “Silicon bubble”; del rapporto tra angel e vc; di come un founder dovrebbe architettare la giusta strategia di fundraising.

Intervista con diversi spunti interessanti.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

23 giugno 2015


Articoli correlati
Video Consigliati
reply