Ecco le 6 startup del winter batch 2013 di Mind the Bridge - Startupbusiness
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK
Ecco le 6 startup del winter batch 2013 di Mind the Bridge

 

Le prime impressioni sul Mind the Bridge sono molto positive, la location è strepitosa, i mentor sono di altissimo livello in quanto sono tutte figure di successo del settore IT e la “gym” è un percorso formativo importante.

La parola d'ordine è “out of the building” ovvero mettere in pratica il metodo lean start-up confrontandosi veramente con chi poi dovrà utilizzare il prodotto raccogliendo feedback importanti che hanno come scopo quello di migliorare il progetto e il suo modello di business.

Le sessioni di mentoring non si limitano al perfezionamento del pitch ma spaziano anche su temi importanti come visti, consigli legali e finanziari assolutamente fondamentali per un'azienda che deve operare nel territorio americano.

Il contributo economico di 65mila dollari da parte del Mind the Seed è stato essenziale per potersi concentrare al 100% sul progetto, questo anche in virtù del fatto che la vita a San Francisco ha un costo molto elevato, ma per chi come noi è in questo settore, l'eco-sistema della Silicon Valley offre opportunità irripetibili.

La grande prova sarà a fine marzo quando dovremo mettere in pratica tutto quello che abbiamo appreso in questi tre mesi di fronte ad un pubblico di investitori …  li inizierà la vera sfida.

Così raccontano Marcello Comanducci e Francesco Marcantoni che con la loro In3Dgallery sono una delle sei startup che hanno ricevuto il finanziamento e che partecipano al programma W-2013 Batch di Mind the Bridge. Marcello e Francesco sono startupper sui generis perchè con la loro Esimple hanno già dimostrato di sapere costruire aziende di successo e con questo nuovo progetto si rimettono in gioco. 

Insieme a loro i 65mila dollari di finanziamento e la partecipazione al programma l'hanno ottenuta altre cinque startup che hanno fondatori che provengono da cinque Paesi diversi: Grecia, Italia, Israele, Spagna, Stati Uniti e si tratta di: Atooma.com, Map2App.com, Walleinc.com, Badseedentertainment.com, Weendy.com e appunto In3Dgallery.com. Qui il post sul blog con cui Mind The Bridge ha annunciato i vincitori.

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

30 gennaio 2013

Categorie:

Must Read, Notizie


Articoli correlati
reply