Food delivery, exit per HelloHungry, scaleup nella rosa ScaleIT 2017
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Food delivery, exit per HelloHungry, scaleup nella rosa ScaleIT 2017

Vladi Davtchev, Ceo di BGmenu e di Oliviera, due società che operano sul mercato con il marchio HelloHungry e che sono attive nel settore del food delivery rispettivamente in Bulgaria e Romania racconta a Startupbusiness la sua scelta di avere venduto le attività al gruppo Takeaway.com, il gruppo attivo nel food delivery in Europa continentale e in Vietnam quotato alla Borsa di Amsterdam.

“L’impatto sarà profondo e andrà oltre il settore del food delivery. È una storia di successo che accende una luce sull’ecosistema locale e porta rinnovata fiducia agli imprenditori. L’aumento degli investimenti è significativo e continuerà a crescere nel lungo termine. Le vendite, il marketing, il delivery  e il servizi di supporto ai clienti riceveranno tutte le risorse per crescere in modo rapido e per creare la infrastruttura che è necessaria per garantire un servizio di qualità eccellente. Takeaway è oggi il più grande marketplace di food delivery in Europa e la loro strategia è entrare nei mercati locali sapendo di arrivarci da leader e infatti oggi sono leader in 10 mercati su 12 ed è molto importante sottolineare che hanno intenzione di mantenere in carica sia i fondatori sia il team dell’azienda locale acquisita perché sono consapevoli dell’importanza legata alla profonda conoscenza delle caratteristiche dei mercati nei singoli Paesi”.

L’annuncio dell’operazione che ha un valore di 10,5 milioni di euro e che sarà arricchito da investimenti significativi che Takeaway.com farà sia in Bulgaria sia in Romania. “Ci siamo impegnati a crescere al ritmo del 150% annuo – aggiunge Davtchev – e benché sia un risultato difficile da raggiungere fino a ora ci siamo riusciti, e l’arrivo delle risorse e del know-how di Takeaway.com ci consentirà di scalare il business ancora più velocemente”.

La exit di HelloHungry è importante anche perché la società è stata una tra le prime con sede in Europa orientale a essere stata selezionata per partecipare a ScaleIT, l’evento piattaforma che mette in contatto le scaleup italiane e nel sud est Europa con investitori internazionali. Vladi Davtchev ha infatti partecipato all’edizione 2017 di ScaleIT e questa exit conferma la bontà sia della strategia dell’organizzazione fondata da Lorenzo Franchini in termini di espansione internazionale, sia la sensibilità del gruppo di esperti che affianca Franchini nella selezione delle scaleup.

Proprio Franchini in una nota commenta così l’annuncio del deal tra HelloHungry e Takeaway.com: “Partendo dall’annuncio di questa operazione, per arrivare ai numerosi segnali che stiamo raccogliendo dai partecipanti all’ultime due edizioni di ScaleIT, ci sembra che il mercato sia più vivace in questo inizio dell’anno rispetto alla forte frenata avuta nel 2017, soprattutto sui round growth. Speriamo che nei prossimi mesi il trend si possa confermare per dare le giuste risorse a scaleup meritevoli che ogni anno selezioniamo e promuoviamo a investitori e mercati internazionali”.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

27 febbraio 2018

Categorie:

Funding News, Scaleup


Articoli correlati
Video Consigliati
reply