Foodtech, la call di Startupbootcamp - Startupbusiness
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Foodtech, la call di Startupbootcamp

La call aperta il 12 maggio scorso si chiuderà il prossimo 19 settembre e dopo un mese saranno selezionate le 10 startup che potranno partecipare al primo programma di accelerazione di Startupbootcamp Foodtech, il primo acceleratore globale del Food Tech con sede a Roma, fondato e guidato da Peter Kruger .

Alle startup selezionate spetteranno tre mesi di accelerazione , 15mila euro iniziali e altri 400mila in partner service più altri sei mesi di lavoro negli spazi liberi dell’acceleratore per aiutare il ricollocamento. In cambio, Startupbootcamp riceve il 6% di equity per ogni startup: “Noi non vogliamo insegnare ai team come fare il loro lavoro, sanno meglio di noi cosa stanno facendo. – dice Kruger – Piuttosto gli diamo supporto per sviluppare il piano di business, trovare investitori ecc. Il vero scopo è accelerare il processo di crescita delle nostre startup. Per chiudere un seed ci vogliono in media dai 18 ai 24 mesi. Il nostro obiettivo è portarle a sei mesi”.

Ecco i settori d’interesse per la call. Maggiori informazioni sul sito ufficiale.

 

startupbootcamp_foodtech_sectors

 

 

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

27 maggio 2016

Categorie:

Eventi, Risorse


Articoli correlati
reply