Sostenibilità

IAG aderisce a VentureESG

Sempre più decisa l’azione a supporto dell’ESG anche da parte di chi fa investimenti in startup scegliendole tra le più virtuose

18 Nov 2022

Italian Angels for Growth (IAG), il gruppo di business angel italiano ha aderito a VentureESG, comunità VC che unisce oltre 300 fondi in tutto il mondo, il cui obiettivo è quello di aiutare il settore del venture capital a riconoscere l’importanza dell’ESG e a fornire e condividere risorse e indicazioni per rendere l’ESG una parte standard della due diligence, del portafoglio e della gestione dei fondi. Un gruppo la cui mission è quella di sostituire il greenwashing con azioni reali, trasparenza e responsabilità, vista la ormai crescente necessità di agire su più fronti: ambientali, economici e sociali.

La comunità imprenditoriale globale sta facendo della sostenibilità un tema centrale delle proprie strategie e delle operazioni quotidiane. È stato dimostrato che la sostenibilità offre molti vantaggi, tra cui una maggiore performance degli investimenti. Un dovere sociale condiviso anche dai venture capitalist (VC) e dalle startup.

Investire in aziende che incorporano i valori ESG rappresenta una grande opportunità per differenziarsi in un mercato venture capital sempre più competitivo ed al contempo contribuire attivamente alla risoluzione delle più grandi sfide del ventunesimo secolo. Considerando il grande sostegno da parte delle istituzioni europee ed il crescente interesse da parte degli investitori istituzionali nel supporto agli investimenti sostenibili, investire oggi in startup che integrano i principi ESG significa ottenere domani maggiori probabilità di valorizzare i propri investimenti in exit o raccogliere finanziamenti follow-on da istituzioni che adottano politiche e obiettivi ESG.

L’adesione a VentureESG rappresenta il primo passo di IAG per cavalcare la tendenza degli investimenti sostenibili, trend in forte crescita con più di 120 miliardi di dollari investiti globalmente in ESG nel 2021, che vede player internazionali come BlackRock impegnati a investire un trilione di dollari entro il 2029. L’Italia non è esclusa dall’opportunità e gli impegni espressi nel PNRR ne sono la dimostrazione. Nel 2021 sono state 486 le startup innovative a stampo sociale ed ambientale, in crescita del 28% rispetto all’anno precedente, crescita tra l’altro superiore in termini relativi rispetto alla crescita generale del numero di startup innovative attestata al 12.1%.

IAG si impegna a aderire alle pratiche proposte da VentureESG e si siede ai tavoli internazionali per contribuire alla definizione degli standard di settore. Gli strumenti proposti da VentureESG delineano i parametri e le linee guida che il team incorporerà nei processi di screening ed indicano gli aspetti chiave sui quali focalizzare l’attenzione.

Tra gli ultimi investimenti dei soci IAG, quello in AWorld, piattaforma che permette alle aziende di ingaggiare dipendenti e clienti sui temi della sostenibilità, promuovere l’adozione di comportamenti più rispettosi dell’ambiente e misurare l’impatto delle azioni svolte. Negli scorsi anni, grazie all’ attività per contrastare il cambiamento climatico, AWorld ha vinto numerosi premi, tra cui l’Impact Now 2019 e lo Zurich Innovation 2020. Più recentemente, è stata scelta dall’Organizzazione delle Nazioni Unite come app ufficiale utilizzata dall’ONU per supportare la campagna globale “ActNow”, contro il climate change.

Silvia Pugi, membro del Comitato di screening IAG ed esperta in temi ESG afferma in una nota: “Il ruolo di IAG è investire in aziende innovative, visionarie, che definiranno l’economia di domani. I temi della sostenibilità economica, sociale ed ambientale sono entrati nella definizione delle strategie delle aziende più avanzate, attribuendo loro un ruolo sociale che va oltre il solo profitto, ridefinendo il modo nel quale vengono definiti modello di business, produzione, catene di fornitura, rapporti di lavoro, relazioni con i clienti e con il territorio. Guardando al futuro, la sostenibilità diventa così indispensabile in ogni scelta di investimento di IAG”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4