Il tour mondiale di Rockstart fa tappa in Italia - Startupbusiness
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK
Il tour mondiale di Rockstart fa tappa in Italia

 

L’acceleratore di start-up basato ad Amsterdam ha aperto le candidature per il suo programma 2014 e ha avviato un tour mondiale per incontrare le start-up potenzialmente interessate a partecipare. Il tour toccherà 11 città in tutto il globo e si fermerà in Italia a Firenze i giorni 27 e 29 dicembre 2013.

Fino a oggi Rockstart ha accelerato 20 start-up con particolare successo nell’ambito del web e del mobile con circa il 70% delle start-up che hanno partecipato che sono state finanziate da investitori come Greylock, Vitulum Ventures e business angel olandesi. Una delle storie di successo è la start-up milanese Pastbook che ha raccolto 500mila euro in un seed round ad agosto de 2012 a cui è seguito un secondo round nel novembre del 2013.

Finn Hansen, il chief operating officer di Rockstart Accelerator trascorrerà alcuni giorni in Italia per incontrare di persona i fondatori di start-up, dare loro feedback cui loro business e informazioni sul programma di accelerazione a coloro che sono interessati e anche semplicemente scambiare quattro chiacchiere con loro.

Finn spiega perché è importante che le start-up e gli acceleratori si incontrino prima dell’avvio del programma ed è per questo che Rockstart ha pensato al tour e ha deciso di dedicare una tappa alle start-up italiane. “Crediamo sia molto importante che i fondatori delle start-up incontrino le persone dell’acceleratore prima di decidere di inviare la loro candidatura in modo da capire se c’è la possibilità di avviare un rapporto costruttivo. Ciò perché l’acceleratore e gli investitori a esso collegati seguiranno i fondatori per molto tempo. Siccome noi siamo un acceleratore che investe in start-up nella fase early stage ci concentriamo molto sulle persone, anche più che sull’idea la quale può anche cambiare radicalmente nella fase iniziale. Contrariamente a quanto avviene per gli investitori dei round A e B che si concentrano maggiormente sui fatturati noi guardiamo alle persone perché è su di loro che investiamo. Le 20 start-up finaliste tra tutte quelle che hanno inviato la candidatura al nostro programma sono invitate ad Amsterdam per le giornate delle selezioni al fine di approfondire la conoscenza di persona. In base alla nostra esperienza sappiamo che un incontro preliminare accresce notevolmente le possibilità per una start-up di accedere al nostro programma. Durante gli incontri one-to-one che organizziamo durante il tour, quindi anche quelli in programma a Firenze, vi daremo riscontri sul vostro modello di business, sui vostri prodotti e sulla relazione tra li vostro progetto e ciò che noi in Rockstart cerchiamo. Parleremo inoltre del programma, del processo di candidatura e di cosa ci si può aspettare alla fine del programma. Siamo molto interessati a conoscere i vostri prodotti, i vostri team e a sapere a quali mercati intendete rivolgervi, così anche sapere ciò che avete fatto prima di fondare la vostra start-up. Desideriamo conoscere le vostre motivazioni e la vostra visione. Se pensate di inviare la vostra candidatura e se semplicemente volte ricevere qualche consiglio sulla vostra start-up venite a prendere una tazza di caffè con noi registrandovi qui”.

Gli iscritti alla community di Startupbusiness possono leggere ulteriori informazioni qui

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

26 dicembre 2013

Categorie:


Articoli correlati
Video Consigliati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply