ecosistema

IoMobility Awards, premiata l’innovazione della mobilità

Il premio organizzato da Innovabilify e MGH7 giunge alla sua quarta edizione e ha selezionato oltre 100 candidature per 17 categorie mobilitytech

Pubblicato il 25 Mar 2024

Un momento della cerimonia di premiazione IoMobility Awards 2024

IoMobility Awards è il premio nato con l’obiettivo di individuare, selezionare, far emergere e premiare i migliori servizi e progetti innovativi nell’ambito della mobilitytech.

La quarta edizione del premio che ha vissuto la sua serata finale nella cornice del padiglione aeronavale del Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci di Milano, ha registrato oltre un centinaio di candidature da parte di aziende di ogni dimensio: sia grandi organizzazioni, sia PMI e startup.

La giuria, composta da decine di importanti esponenti dell’ecosistema della mobilità, interessati a conoscere realtà innovative, ha analizzato le candidature e individuato finalisti e vincitori per le 17 categorie.

Finalisti e vincitori

Nella categoria AI, Data analytics, mapping e traffic analysis ha vinto la società PTV Group con la soluzione PTV Flows, mentre il podio è stato occupato da Via Technologies Europe con Remix e da Tafficlab con WeTraffic. Eye-Tech con Eye2Drive ha vinto la categoria Autonomous Mobility seguita da Easy Rain con Aquaplaning intelligent solution e da Antemotion con Simulation tools. Bike Economy è la categoria che ha premiato DoctorBike di Mobilità e logistica, Pin Bike di FB Innovation, Bcpod con l’omonima soluzione e SRE-Sistema di Ricarica di Ecospazio-Logiss. La sezione Drones ha visto prevalere Unmanner4You con Aetos, al secondo posto CubeHaps di Stratobotic e al terzo Umiles Next con Crisalion Mobility. Per la categoria Enabling Service vince Datafolio don Ridecare seguita da Hubzeronet con Our mission is zero emissione e da Kentkart Italia con Gazientep Herkart. La giuria ha invece selezionato Reefilla con Electrification made easy, Civitronic con Lektri.co tri e Infinity Electric Energy con Generatore elettrico toroidale per la categoria Energy for mobility. la sezione Fleet management sw e service ha visto conquistare il primo gradino del podio Multiprotexion con Scorta telematica seguita da Geotab con Copilota e Truckscreenia con l’omonimo sistema. Fleet sharing e rental è la categoria che ha premiato Volvero di Wego, l’approccio one stop shop della mobilità premium di Limolane e Moversi con la soluzione omonima. Fleet sharing platform è dove hanno vinto E-Dway con Hop on ride, Deverse con Ecomove e Pikyrent con B2-Ride, mentre il servizio parking as a service di Cityz ha vinto la categoria Innovative parking service che ha premiato anche E-Park&Go di On electric charge mobility e Parkingmycar sviluppata dall’omonima società. La sezione Maas (mobility as a service) ha vito la giuria scegliere VerySoon di Up2Go, Catch-a-ride di Skedgo e Brenta e-mobility di Emoby by Moby health. Nella sezione Mobility management service hanno prevalso Busforfun con FlexyMob, Shotl transportation con On-demand mobility service e Zucchetti con Mobility management. La categoria Smart road ha premiato Vesevo smart technologies con l’omonima soluzione, Fundaciòn Tecnalia con Bizkaia connected corridor e Ledcom international con Celled. Sustainability e welfare è la sezione del premio IoMobility che ha selezionato per questa edizione le aziende Siwego con Smart Eco Transport, Muv con Torneo Mob e Bringme con Jojob real time carpooling, mentre nella sezione TPL dedicata al trasporto pubblico personalizzato hanno prevalso il progetto City Van-Pooling di Wayla, Miobus di Autoguidovie e ArrivaClickIt Stradibus di Arriva Italia. La sezione dedicata alla Water mobility ha premiato Sealence con Jet Deep Speed, Lakenergy con E boat sharing e Hydrocell con Nobody’s perfect mentre la categoria speciale dedicata alle startup ha visto la giuria scegliere Bufaga con la soluzione Hi-Bufaga, Hubzeronet con Our mission is zero emission e Minervas con i suoi servizi per il mobility management.

Il Gruppo FNM, IrenGo e ESRI Italia, UniCredit Start Lab sono le organizzazioni che hanno sostenuto attivamente il premio che ha ricevuto anche il supporto della fiera E-Tech che ospita le tre startup finaliste, e agli altri networking partner dell’iniziativa: 5T, Agici, Amat, BIP, Fasi, FIT Consulting, Foolfarm,  Generali Jeniot, GEOsmartcampus, Lendlease, MCE4X4, Most, Motor Valley Accelerator, Redas Engineering, Startupbusiness, TRT, TSP, TTS Italia, WiMit, Wylab per il supporto nella conferenza e nella promozione verso i potenziali candidati.

Da quest’anno gli award sono organizzati da Innovabilify in partnership con MGH7 per dare ulteriore sviluppo all’iniziativa.

“Il nuovo format più prestigioso e di networking si è dimostrato vincente, capace di coinvolgere tutta la community dei top player della mobilità e partendo da questo successo stiamo già lavorando per l’edizione 2025 la cui premiazione si svolgerà ancora a marzo a Milano”, dice in una nota  Gianluigi Ferri, creatore e co-organizzatore dei IoMobility Awards.

“Sono felice di aver contribuito allo sviluppo di questa esclusiva iniziativa, in particolare portando sia la nostra competenza e rete nel mondo delle startup sia nel recruiting dell’importante giuria che ringrazio per il prezioso lavoro fatto”, aggiunge Francesco Mantegazzini, Ceo MGH7 e co-organizzatore dei IoMobilty Awards.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4