App come whatsapp, 5 sistemi a confronto
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK
Le 5 principali app di messaggistica a confronto (infografica)

Le app di messaggistica sono diventati molto popolari negli ultimi anni e alcune delle startup che li hanno sviluppati sono oggi degli unicorni, un caso per tutti: WhatsApp.

Il mercato delle app di messaggistica vale oggi circa 1,4 miliardi di dollari a livello globale e nel 2016 ha visto primeggiare WhatsApp, Facebook App, Viber, Line e WeChat, tutte nate tra il 2010 e 2011. Si tratta di un mercato enorme, per il numero di utenti mensili  (MAU), che sono centinaia di milioni, sono molto attivi, e hanno caratteristiche tali per cui sono un’audience molto attraente per brand, marketer, business. 

Qui di seguito,  proponiamo in testo e infografica una guida alle principali messaging app realizzata dalla società Skilled.co.

WhatsApp

Lanciato nel 2010 negli Stati Uniti, WhatsApp è stato inventato da Jan Koum e Brian Acton, che hanno creato l’applicazione dopo essere stati respinti, come dipendenti, da Facebook. Al 2016, contava oltre 1 miliardo di utenti in tutto il mondo, la maggior parte dei quali sono regolarmente attivi su WhatsApp ogni mese.

L’applicazione è popolare in paesi come il Brasile, il Messico, la Russia e l’India. E ‘disponibile in 53 lingue ed è un’applicazione basata su testo, che consente agli utenti di comunicare tramite messaggi istantanei. Gli utenti possono anche inviare le foto tramite l’applicazione e vedere quando la persona all’altro capo della conversazione ha visto il loro messaggio.

WhatsApp ha una capacità di chat di gruppo di 256 persone ed è disponibile per Android, iOS, Windows Phone, BlackBerry, Nokia, e Mac / PC.

Facebook Messenger

E’ una delle componenti più utilizzate del gigante dei social media, Facebook Messenger è stato sviluppato da  Mark Zuckerberg e David A. Marcus. Nel 2016 ha registrato 1 miliardo di utenti  e il tasso di crescita è il più alto tra le 5 applicazioni che qui prendiamo in esame.

La popolarità di Facebook Messenger è al suo apice in Australia, Canada, U.S.A., Francia, e Regno Unito. L’applicazione è disponibile nel maggior numero di lingue tra le cinque applicazioni, con 72 versioni locali. Vi è un componente audio in app che lo rende simile al gigante Skype, e la gente può anche trasferire denaro ad amici e parenti (al momento solo negli Stati Uniti).

Facebook Messenger offre anche giochi istantanei in 30 paesi e ha una capacità di chat di 150 persone,  è disponibile su tutti i principali sistemi operativi, tra cui iOS, Android, BlackBerry OS, Web, Windows Phones, e Tizen.

Viber

Nato in Israele nel 2010, Viber è stato inventato dall’ex Chief Information Officer dell’esercito israeliano, Talmon Marco. L’applicazione ha 800 milioni di utenti registrati, ma a differenza di WhatsApp e Facebook Messenger, solo un quarto di loro utilizza l’applicazione su base mensile. Viber è molto popolare anche in Paesi come la Bielorussia, la Moldavia, Ucraina, Iraq, Sri Lanka e la Libia. L’applicazione è disponibile in 32 lingue e permette agli utenti di condividere i loro contatti e trovare la loro posizione. Nella versione per desktop, Viber permette inoltre agli utenti di usufruire di una funzione video, ed l’unico tra le cinque applicazioni di offrirlo.

Viber ha una capacità chat di gruppo di 20o persone è disponibile su più piattaforme tra cui Apple iOS, Android, Windows Phone, Blackberry, Bada, Symbian, MacOS, e Microsoft Windows.

Line

Lanciato nel marzo 2011, Line è un applicazione di messaggistica giapponese che è stato inizialmente sviluppato dagli ingegneri di NHN Japan dopo il terremoto di Tohoku che ha danneggiato la rete di telecomunicazioni del paese. Questa applicazione ha il tasso di crescita più lenta tra le cinque applicazioni, con solo 0,53 milioni di nuovi utenti mensili. Al 2016, l’applicazione ha circa 700 milioni di utenti e 220 milioni di loro lo utilizzano su base mensile.

Line è popolare in Giappone, ma non è diventato un punto fermo in tutte le altre regioni, anche se è disponibile in 40 lingue. L’applicazione in realtà offre più funzionalità rispetto ad altre app del confronto, per esempio consente agli utenti di inviare file video, avere conversazioni VoIP gratuite e ottenere l’accesso alla reportistica.

E’ disponibile solo per iPhone, telefoni Android, BlackBerry e telefoni cellulari Nokia.

WeChat

Lanciato nel gennaio 2011 in Cina, WeChat è stato sviluppato da Zhang Xiaolong e ha 1,1 miliardi di utenti in tutto il mondo, 818 milioni dei quali utilizzano l’applicazione ogni mese. WeChat è un grande successo in Cina, Iran e Giappone, cresce con un ritmo di 14,67 milioni di nuovi utenti ogni trenta giorni. L’applicazione è disponibile in 52 lingue e dispone di alcuni vantaggi interessanti, come la possibilità di prenotare un medico, un mezzo di trasporto, e di pagare spese di elettricità o multe.

Con WeChat gli utenti possono anche effettuare conference call fino a 9 persone, è disponibile per Android, iOS, BlackBerry, Nokia Asia, telefoni Windows, Microsoft Windows, le piattaforme MacOS e Firefox OS.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

07 marzo 2017

Categorie:

Inspiration, Risorse


Articoli correlati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply