investimenti

LIFTT investe in Subphoton e in CareGlance

Il venture capital ha investito risorse complessive pari a un milione di euro nelle due startup che sviluppano tecnologie legate alla fotonica

07 Nov 2022

LIFTT, la holding di venture capital annuncia due nuovi investimenti che promuovono lo sviluppo della fotonica italiana, una delle sei tecnologie ritenute strategiche dalla Commissione Europea per l’innovazione industriale, il benessere, la sicurezza dei cittadini e lo sviluppo sostenibile (Key enabling technologies policy – European Commission).

Con 750mila euro LIFTT entra come investitore unico in Subphoton, startup che ha sviluppato l’applicazione della fotonica al settore del cablaggio sottomarino delle telecomunicazioni. A questo investimento iniziale, il venture capital farà seguire una successiva iniezione di liquidità a fine 2023 per allestire l’impianto produttivo a Milano. Il core business di Subphoton si concentra sull’infrastruttura fisica su cui si regge il mondo di internet, in gran parte sommersa negli oceani: 1,3 milioni di chilometri di cavi, pari a 32 volte il giro della terra, attraverso i quali viaggia il 99% delle comunicazioni e delle transazioni digitali globali e che richiede performance costantemente migliorabili.

LIFTT investe inoltre 250mila euro in CareGlance, deeptech startup che ha ideato e brevettato una proposta innovativa per l’OCT (Optical Coherence Tomography – L’OCT è una tipologia di misurazione interferometrica basata su laser sintonizzabile, simile ad una TAC, ma con una velocità di acquisizione e una risoluzione delle immagini significativamente più elevate e che sta ottenendo un impatto dirompente in campo medico e industriale. Oggi, l’esame tomografico è al primo posto nelle richieste d’accertamento strumentale per le patologie retiniche; l’utilizzo dell’OCT è destinato a crescere con l’invecchiamento della popolazione mondiale e con lo sviluppo di tecniche chirurgiche non invasive, mentre in campo industriale gli impieghi spaziano dal settore dei semiconduttori all’automotive), un settore caratterizzato da un elevato potenziale di applicazioni, dall’oftalmologia all’industry 4.0, per un mercato che attualmente vale 1,2 miliardi di dollari con previsioni di crescita del 9,8%, secondo quanto riporta la nota diffusa dal fondo di investimento. Di recente sul mercato sono stati lanciati OCT di nuova generazione, con immagini tridimensionali di elevata risoluzione e un campo visivo più ampio: CareGlance ha sviluppato una nuova tecnologia ultraveloce e compatta denominata Swept Source (sorgente sintonizzabile) che permetterà di realizzare e commercializzare entro la fine dell’anno prossimo un dispositivo OCT portatile, affidabile e real-time. La tecnologia CareGlance consente inoltre di ridurre del 50% l’attuale costo industriale del laser rendendone più facile l’implementazione su larga scala.

L’investimento di LIFTT consentirà di completare lo sviluppo e la validazione della tecnologia in ambito oftalmologico, mentre le applicazioni della tecnologia in ambito industriale sono in via di finanziamento e verranno svolte in parallelo. Le prime vendite del nuovo dispositivo sono attese per il 2023.

Giovanni Tesoriere, CEO di LIFTT, dichiara in una nota: “Investire nella tecnologia fotonica e supportare la crescita delle start-up italiane che ne sviluppano le applicazioni significa investire direttamente sul futuro del nostro Paese: l’Italia, sia come ricerca sia come industria, ha un posizionamento internazionale di grande rilievo insieme a Germania, Regno Unito e Francia. Il nostro impegno – come primo Venture Capital italiano con un portfolio a trazione fotonica – è proprio quello di dare una prospettiva concreta a queste innovazioni che cambieranno in meglio il nostro futuro”,

Subphoton

Fondata nel 2019 da professionisti con decennale esperienza nel campo dei sistemi sottomarini , Subphoton dispone di un team con una specifica expertise che le ha consentito di sviluppare amplificatori ottici ad alte prestazioni basati su due diverse tecnologie che permettono di aumentare il segnale che viaggia nei cavi al fondo degli abissi oceanici garantendo un’efficienza maggiore ed un aumento della quantità di dati trasmessa per singolo cavo. Un miglioramento di performance che non ha paragoni con l’attuale stato dell’arte e che ha attratto l’interesse di alcuni Hyperscaler, fra i leader dell’economia digitale globale come Alphabet, Meta, Amazon e Microsoft che, da soli, possiedono o affittano più della metà della banda sottomarina globale. In meno di dieci anni, infatti, questi player si sono trasformati da acquirenti di capacità a proprietari diretti degli asset di rete per ottenere migliori prestazioni, affidabilità e flessibilità e poter così sostenere l’aumento vertiginoso della domanda di servizi. La value proposition tecnologica di Subphoton risponde esattamente a specifiche esigenze ed è stata immediatamente recepita con favore da alcuni di questi top player, che hanno riconosciuto la capacità della startup e hanno già avviato avanzate trattative per attività ad hoc nell’ambito di programmi di investimenti massivi già pianificati.

WHITEPAPER
Vuoi lanciare la tua Startup? Ti sveliamo i 4 motivi per cui dovresti utilizzare HubSpot
Startup
Inbound

Per LIFTT, Subphoton è un investimento strategico perché rappresenta un “unicum” sia perché la tecnologia che hanno sviluppato è superiore a qualsiasi standard attualmente disponibile sia per la capacità di intercettare le necessità di un mercato in cui sono già stati pianificati investimenti di diversi miliardi di euro nei prossimi anni: ogni anno si posano ad esempio almeno 100.000 km di nuovi cavi con rotte e logiche anche molto differenti rispetto a quelle originarie che risalgono alla seconda metà del secolo scorso.

“Siamo molto felici di aver trovato in LIFTT un partner che non solo crede nello sviluppo delle soluzioni di Subphoton ma con cui condividere la nostra idea di futuro e l’entusiasmo di proporre soluzioni concrete alle sfide che verranno poste alle prossime generazioni”, commenta Daniele Androni di Subphoton.

CareGlance

Nata nel 2019, CareGlance ha già al suo attivo collaborazioni con realtà industriali del settore OCT per test diagnostici in ambito oftalmologico, oltre a disporre di un portfolio clienti strutturato. A fronte di una fase di prototipazione in stato avanzato, CareGlance sta costruendo collaborazioni con industrie che operano nel food e nel controllo qualità in real-time delle saldature in linea. I fondatori vantano una forte expertise nella fotonica industriale: Maria Chiara Ubaldi – CEO di CareGlance – ha lavorato per oltre 20 anni nell’ambito di tecnologie fotoniche in diversi settori, dalle telecomunicazioni alle energie rinnovabili, sia in ruoli di ricerca e sviluppo sia di project management, prevalentemente per la divisione ottica di Pirelli. Il Presidente Esecutivo Eugenio Iannone vanta un’esperienza di diversi decenni in ambito di fotonica in Pirelli e Cisco System ed una importante esperienza di fondatore di start-up di successo.

“CareGlance è lieta di annunciare l’ingresso nella compagine sociale del venture capital LIFTT, uno dei pochi in Italia con la mission di scommettere sulle aziende italiane deep tech. Il sostegno a startup che si occupano di hardware è relativamente nuovo nel nostro Paese, ed è un grande incentivo ad un rilancio del ruolo italiano nel panorama internazionale della tecnologia avanzata” commenta la CEO di CareGlance Maria Chiara Ubaldi.

Per LIFTT, CarGlance ha una serie di vantaggi che la rendono estremamente competitiva: un prodotto estremamente versatile, innovativo e migliorativo (Photo by John Adams on Unsplash )

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4