intervista

LimoLane, la startup per la mobilità business

Nata in seno a Gellify, la piattaforma permette di prenotare un transfer in oltre 350 città del mondo, offrendo un servizio capillare e di qualità a chi viaggia per lavoro. Inoltre, è un vero e proprio gestionale per le società di NCC

Pubblicato il 18 Mar 2023

LimoLane è la startup che intende proporre un modo più agile, flessibile, pratico per permettere alle persone di spostarsi in contesti come quelli dei collegamenti tra le città e gli aeroporti o tra diverse città. Non stiamo parlando di un nuovo mezzo di trasporto, ma di un utilizzo intelligente dei servizi di noleggio con conducente, gli NCC, tramite un’offerta capace di rispondere alle esigenze dell’utenza soprattutto di tipo business facendo leva sull’utilizzo di una piattaforma tecnologica che rende tutta la gestione ottimale sia per chi deve prenotare un transfer sia per chi gestisce le vetture e il servizio.

Francesco Righetti, CEO e fondatore di LimoLane, racconta a Startupbusiness della nascita della società, lanciata nel 2021, che in due anni ha coinvolto oltre 1600 aziende NCC con un parco auto che supera le 4mila vetture, ha uffici a Milano, Parigi e Londra ed è in grado di offrire il servizio in 350 città del mondo.

Francesco Righetti, CEO LimoLane
Francesco Righetti, CEO LimoLane

“Ci concentriamo su tratte medio lunghe dove i tradizionali taxi o il trasporto urbano non arrivano, certo i transfer da e per gli aeroporti sono una importante voce di business, ma siamo attivi dove non vi sono alternative valide soprattutto per l’utenza business che cerca qualità del servizio e capillarità nonché un servizio che sia davvero porta a porta. La nostra piattaforma è pensata sia per consentire agli utenti di prenotare i viaggi e gestire tutta la parte sia logistica sia amministrativa ma è anche un vero e proprio gestionale per le società di NCC che possono così non solo gestire le loro attività ma garantire ai clienti una capillarità che altrimenti sarebbe impossibile grazie appunto al fatto che possono collaborare con le altre società in tutte le città dove siamo presenti”.

Alla piattaforma LimoLane associa un servizio di assistenza operativo 24 ore per sette giorni la settimana e fa appunto leva sull’ecosistema di società NCC consentendo loro di crescere più velocemente, di gestire tutti gli aspetti amministrativi, di operare nel contesto di un marketplace diffuso a livello geografico e di offrire ai clienti una piattaforma per le prenotazioni efficace e funzionale. Poi gli NCC possono scegliere se acquistare anche l’uso pieno del gestionale o semplicemente entrare nella piattaforma con il loro servizio.

“Nel 2022 abbiamo fatturato 8 milioni di euro e puntiamo a crescere in modo esponenziale nel 2023 – aggiunge il CEO – al momento abbiamo circa 450 clienti tutti business e abbiamo fatto un aumento di capitale a gennaio da 4 milioni di euro. LimoLane nasce da Gellify ed è partecipata da un imprenditore del settore NCC e con l’aumento di capitale sono entrati nuovi business angel sia italiani sia internazionali”.

Crescita e nuove assunzioni

Sono circa 50 le persone che oggi lavorano per la startup di cui 38 interni, di cui la gran parte, 32, a Milano e tre sono rispettivamente nelle sedi di Londra e Parigi: “abbiamo in programma di raddoppiare lo staff delle filiali e arrivare a 50 interni, cerchiamo soprattutto sviluppatori software, commerciali sia senior sia junior, persone per le operation e vogliamo incrementare la quota di femminile dello staff che oggi è circa del 30%”.

WHITEPAPER
Ecco il toolbox tecnologico di cui la tua azienda ha (molto) bisogno
Open Innovation
Startup

Nei piani di sviluppo c’è il continuo processo di internazionalizzazione, l’ampliamento dell’offerta consentendo per esempio ai clienti di selezionare la tipologia di vettura, a seconda delle esigenze di trasporto o di altra natura come per esempio quelle ambientali quindi con la preferenza di vetture elettriche per esempio, vi è la possibilità di prenotare sia il singolo transfer sia di potere avere la vettura con l’autista a disposizione per più giorni, ci sono le offerte per eventi sia di tipo aziendale sia conferenze, si pensi alla settimana della moda, al fuorisalone, o anche alle Olimpiadi invernali che si terranno nel 2026: “stiamo anche studiando nuove formule, per esempio facendo partnership con aziende che operano nel settore dei pullman e dei bus e in generale puntiamo ad ampliare la gamma dei servizi associati al concetto di mobilità premium per l’utenza business”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 2