Machine Learning: Making Sense of a Messy World - Startupbusiness
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK
Machine Learning: Making Sense of a Messy World

Il mondo è pieno di cose che molti di noi sono in grado di comprendere o a cui si è in grado di reagire a senza pensarci troppo … un segnale di stop parzialmente coperto dalla neve è ancora un segnale di stop … una sedia che è cinque volte più grande del solito, è ancora un posto per sedersi. Ma per un computer, il mondo è spesso disordinato e complicato. Ingegneri e ricercatori di Google discutono di come l’apprendimento automatico (il machine learning) sta cominciando a rendere i computer, e molte applicazioni che utilizziamo  (mappe, ricerca, raccomandando video, traduzioni), migliori.

Questo video è un pò la premessa e la promozione di quello che Google sta facendo in ambito machine learning, attraverso il progetto TensorFlow, che è anche una community aperta a tutti gli sviluppatori che vogliono contribuire a migliorarla.

Tutte le informazioni sul sito ufficiale 

Machine learning & TensorFlow, in breve

TensorFlow stato originariamente sviluppato da ricercatori e ingegneri che lavorano sul Google Brain Team  all’interno del dipartimento Machine Learning Intelligence. Il sistema (una machine learning software library) è progettato per facilitare la ricerca di machine learning, e per rendere più semplice e veloce per la transizione da prototipo di ricerca al sistema produttivo.

TensorFlow non è un progetto finito, ma in continua evoluzione, che può essere migliorata ed esteso. Il team ha realizzato una prima versione del codice sorgente, ed è  attualmente impegnato nello sviluppo di un archivio pubblico aggiornato giorno per giorno con le modifiche apportate dal team in Google. L’idea è costruire una comunità open source attiva che guida il futuro di questa library software, sia fornendo feedback e contribuendo attivamente al codice sorgente.

 

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

04 dicembre 2015

Categorie:

Inspiration, Learn, Video

Tag:

google


Articoli correlati
Video Consigliati
reply