investimenti

Macingo, round da 2,1 milioni di euro

La startup ha sviluppato una piattaforma per la gestione dei trasporti di merce voluminosa riceve investimenti da CDP Venture Capital, Digital Magics e Mecar

28 Lug 2022

Macingo chiude un round di investimento da 2,1 milioni di euro guidato da CDP Venture Capital, attraverso il fondo Italia Venture II – Fondo Imprese Sud, insieme ai precedenti soci Digital Magics e Mecar, che hanno confermato la propria fiducia.

Macingo, startup con sede in Calabria, ha sviluppato una piattaforma per la gestione di trasporti di merce voluminosa che permette, grazie alla rete di trasportatori affiliati, di organizzare e acquistare con pochi clic trasporto di auto e moto, mobili e traslochi, pianoforti e barche, prodotti industriali. Operativa dal 2016, la società ha tagliato il traguardo del milione di clienti, risponde a 1300 richieste di trasporto al giorno e sta avviando un piano di espansione in altri Paesi europei, da cui proviene oltre il 20% delle richieste.

Questa iniezione di capitali è finalizzata all’internazionalizzazione del business, con un focus particolare sui mercati spagnolo e francese, oltre che sul consolidamento della presenza in Italia. Dal punto di vista operativo l’attenzione sarà rivolta alle nuove funzionalità tecnologiche della piattaforma mobile, per andare incontro alle evoluzioni di mercato. Senza trascurare il potenziamento della strategia di partnership, finalizzata a un significativo ampliamento della base clienti con un focus sulle PMI.

Macingo, fondata da Samuele Furfaro, Antonino Bonfiglio, Daniele Furfaro e Fabio Baleani, è partner anche di molte aziende italiane per i trasporti di veicoli e merce industriale e, grazie all’alleanza con la multinazionale francese Stef, è il primo sito italiano a fornire trasporti di merce refrigerata, settore decollato dopo la pandemia. Come avviene già per i pacchi, grazie agli sviluppi tecnologici e commerciali di forte impatto, l’azienda è riuscita a introdurre il concetto di consegna door-to-door e di last mile sul trasporto, in particolare di auto, anche su tratte medio-lunghe.

“Siamo orgogliosi di essere riusciti a tagliare questo nuovo traguardo – spiega inn una nota il fondatore Samuele Furfaro – . Per noi Macingo ha un valore che va oltre la sfida imprenditoriale, tanto impegnativa quanto ricca di soddisfazioni fino a oggi. Macingo vuole essere anche un messaggio lanciato al mercato e all’opinione pubblica: c’è un Sud che si rimbocca le maniche e che, con la forza del lavoro e delle idee, riesce a ritagliarsi uno spazio e a fare il proprio percorso, cercando di crescere in maniera solida e sana, di migliorarsi e di rinnovarsi”.

“Siamo molto soddisfatti dell’operazione in Macingo – commenta Francesca Ottier, responsabile Fondo Italia Venture II – Fondo Imprese Sud di CDP Venture Capital -, una realtà imprenditoriale innovativa che attraverso una piattaforma tecnologica ha trasformato una intuizione in un modello di business scalabile, che oggi conta partnership con importanti player e pianifica l’internazionalizzazione delle proprie attività”.

“Digital Magics ha da sempre creduto in Macingo e nel suo team, siamo orgogliosi di accompagnarli nel loro percorso di crescita che oggi ci porta a celebrare questo nuovo traguardo. Siamo convinti che la piattaforma unica di Macingo, ottimizzando le performance del delivery in un’ottica sostenibile, rientri perfettamente nella strategia del nostro gruppo, attenta tramite la tecnologia e il digitale allo sviluppo del territorio, al made in Italy e al fianco dei talenti che innovano e accelerano tutti i giorni industrie e mercati partendo dell’Italia con una visione internazionale”, dice Marco Gay, membro del consiglio di amministrazione di Macingo e presidente esecutivo di Digital Magics. (Photo by Mads Eneqvist on Unsplash )

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4