Cloud computing, mega round per startup Uk l'investitore una telco giapponese
Mega round per startup UK, l’investitore è una telco giapponese

502milioni di dollari per una startup in un unico round si vedono poco in Europa, ma la tecnologia di realtà virtuale di Improbable è una bomba

Per l’ecosistema startup europeo è una cifra quasi sconvolgente: un mega round d’investimento da 502 milioni di dollari per la startup made in UK Improbable. Led investor in questo round series b è SoftBank, una telco giapponese, la valutazione non è stata divulgata, ma SoftBank sta acquistando una quota di minoranza, il che significa che Improbabile vale almeno 1,04 miliardi di dollari. L’accordo sarebbe stato il quinto investimento più massicio di venture capital in U.K. negli ultimi dieci anni, secondo i dati elaborati da Bloomberg.

Tra gli investitori anche Andreessen Horowitz, Horizon Ventures e la società di investimento statale Temasek Holdings di Singapore, che avevano già partecipato a un investimento di 22 milioni di dollari in Improbable nel marzo 2015, e ora stanno anche impegnando nuovi fondi.

Si chiama proprio così, Improbable, ma è probabilissimo che sarà un very big deal. Si occupa di cloud computing, in particolare di simulazione virtuale, ovvero sviluppa tecnologia che consente la creazione di simulazioni massicce o “mondi virtuali” a un livello di scala e di complessità computazionale molto più ampio rispetto a quanto già possibile, e in grado di supportare più utenti simultanei connessi.

Il primo prodotto di Improbable, SpatialOS, è un sistema operativo distribuito per simulazioni su larga scala che si integra con i principali motori di gioco ed è in beta da marzo.

Call4ideas CARDIF
Il Next Normal di Open-F@b?Call4Ideas. Proponi il tuo progetto innovativo!
Digital Transformation
Open Innovation

Improbabile applica anche la stessa tecnologia che alimenta SpatialOS alla simulazione di sistemi complessi,  le cui applicazioni potenziali includono la simulazione delle infrastrutture di trasporto, le reti di telecomunicazioni o il comportamento delle flotte di veicoli autonomi.

Qui la press release ufficiale della società.

 

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

12 maggio 2017


Video Consigliati
reply