Nasce ALICrowd, il nuovo fondo Eltif di venture capital italiano per startup

10 Mar 2021

Eltif – European long term investment fund – categoria di fondo (introdotto a livello europeo nel 2015) diffusosi negli ultimi anni con l’obiettivo di fornire uno strumento in  più per investire sulle piccole imprese e le startup con unottica di medio e lungo periodo. Agli Eltif è applicabile l’agevolazione fiscale prevista per i Pir (piani individuali di risparmio).

L’ultimo nato in Italia è ALICrowd, frutto della collaborazione tra Azimut, uno dei maggiori operatori indipendenti nel risparmio gestito in Europa che conta 70 miliardi di euro di asset, e SiamoSoci, il gestore del portale di equity crowdfunding Mamacrowd. 

In cosa consiste esattamente ALICrowd?

Il fondo ELTIF ALICrowd avrà una durata pari a 8 anni e un obiettivo di raccolta di 25 milioni di euro,  potrà essere sottoscritto tramite la rete di 1.800 consulenti finanziari di Azimut a partire dal 9 marzo. Inoltre potrà essere sottoscritto sulla piattaforma Mamacrowd, dove è attualmente possibile manifestare il proprio interesse all’investimento. L’investimento minimo di sottoscrizione sarà pari a 10 mila euro. ALICrowd andrà ad arricchire le soluzioni di investimento del Gruppo Azimut nei private markets e godrà di un doppio beneficio fiscale, quello riservato agli investimenti in start up e PMI innovative (fino al 50% di detrazione fiscale) oltre a tutte le agevolazioni riservate ai PIR alternativi.

WHITEPAPER
Crowdfunding: cos'è, come funziona e le migliori piattaforme

“Con ALICrowd, Azimut rafforza ulteriormente la propria offerta nel mondo del venture capital e delle start up, dopo il successo del fondo Italia 500 e del fondo Azimut Digitech Fund, iniziative con cui sono stati raccolti più di 100 milioni di euro”, ha dichiarato Paolo Martini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Azimut Holding. “Il Venture Capital in Italia è in costante crescita e anche nel 2020, nonostante la pandemia, si è dimostrato attivo realizzando oltre 230 operazioni per un ammontare investito di circa 600 milioni, ma è quasidel tutto assente dai portafogli degli investitori privati italiani. Con ALICrowd continuiamo l’impegno di Azimut nella promozione e nella democratizzazione degli investimenti nei private markets, segmento dove il Gruppo hasuperato i 2,2 miliardi di euro di masse”

Lato startup, ALICrowd opererà affiancando le campagne di equity crowdfunding su Mamacrowd, con un investimento minimo di 500 mila euro su ogni impresa selezionata.

Come saranno selezionate le imprese target di ALICrowd?

E’ già stata lanciata una call for action per start up e PMI innovative,  “Mama Fund & Crowd” attraverso la quale saranno individuate le società che potranno beneficiare di investimenti da parte del fondo ALICrowd.

La call for action “Mama Fund & Crowd” si rivolge a startup e PMI innovative con sede in Italia, che abbiano un modello di business dimostrato e pronte a una crescita di scala. Le aziende potranno inviare la propria candidatura fino a fine giugno 2021 attraverso il sito mamacrowd.com, le selezioni da parte del team di Mamacrowd saranno contestuali al ricevimento della candidatura. La call for action consentirà infatti a Mamacrowd di svolgere una attenta attività di ricerca di opportunità che soddisfino i criteri e la politica di investimento di ALICrowd.

“L’iniziativa, rappresenta un’innovazione per il settore dell’equity crowdfunding. Per la prima volta in Italia è stato costituito da un investitore istituzionale un prodotto dedicato al crowd. In un anno fortemente segnato dalla pandemia, la call “Mama Fund & Crowd” rappresenta la porta di accesso ad ALICrowd per le start up e le piccole e medie imprese innovative che potranno così contribuire alla ripartenza del Paese” spiega Dario Giudici, Ceo di SiamoSoci.

Per candidarsi  “Mama Fund & Crowd” vola a questo link.

Articolo 1 di 3