energytech

Newcleo e NAAREA insieme per il nucleare innovativo

Le due organizzazioni hanno siglato una partnership volta ad accelerare il processo di sviluppo dei reattori nucleari di nuova generazione in Europa

Pubblicato il 21 Gen 2024

Newcleo, rende noto un nuovo accordo di collaborazione di carattere industriale, questa volta si tratta della firma di una partnership strategica e industriale con NAAREA (sigla che sta per Nuclear Abundant Affordable Resourceful Energy for All). La partnership ha l’obiettivo di sostenere tutti gli attori impegnati nella quarta generazione nucleare nel loro sviluppo industriale, tecnologico, scientifico e normativo. L’accordo è visto come complementare all’alleanza industriale per gli Small Modular Reactor, che sarà presto lanciata dalla Commissione europea.

Newcleo e NAAREA, i primi due vincitori del bando France 2030 per progetti di reattori nucleari innovativi, uniranno le forze per accelerare lo sviluppo delle loro tecnologie: Newcleo sta sviluppando un mini-reattore a neutroni veloci raffreddato a piombo (un dimostratore da 30MWe e un modulo commerciale da 200MWe) e NAAREA un micro-generatore a neutroni veloci a sali fusi (40MWe, 80MWth). Pur essendo tecnologie diverse, entrambe le soluzioni sono di quarta generazione e consentono di utilizzare il combustibile esaurito dei reattori convenzionali, garantendo la completa chiusura del ciclo del combustibile. Sia Newcleo sia NAAREA prevedono di portare le loro soluzioni sul mercato entro il 2030.

Questa partnership strategica e industriale è aperta a tutti gli attori coinvolti nella progettazione industriale e nell’implementazione dei reattori a neutroni veloci di Gen-IV, nelle aree di cooperazione che comprendono: il ciclo del combustibile che prevede l’accesso al combustibile nucleare esausto (in particolare la separazione degli elementi transuranici (plutonio e americio) e lo sviluppo e l’attuazione di una catena di approvvigionamento per il riprocessamento del combustibile esausto; finanziamento dell’infrastruttura del ciclo del combustibile attraverso lo sviluppo di partenariati pubblico-privati; ricerca e sviluppo di una piattaforma comune (scambiatori di calore, materiali, ecc.) e facilitazione dei finanziamenti a livello europeo; sviluppo industriale ottimizzando e sostenendo le procedure con le autorità di sicurezza, fornendo l’accesso agli strumenti di calcolo scientifico, in particolare per le dimostrazioni di sicurezza, mettendo a disposizione i siti dei centri di prova per i futuri prototipi (compresi i laboratori associati) e sviluppando e implementando strutture di prova condivise.

Partnership industriale

Questa collaborazione integrata a livello industriale, tecnologico, scientifico e normativo consentirà a Newcleo e NAAREA, e successivamente ad altri attori, di unire i propri sforzi per accelerare l’innovazione nel campo dell’energia nucleare di quarta generazione, guadagnando anche in efficienza, pur mantenendo le due tecnologie e le loro caratteristiche specifiche. 

WHITEPAPER
Ecco il toolbox tecnologico di cui la tua azienda ha (molto) bisogno
Realtà virtuale
Open Innovation

Grazie a questa partnership, sarà possibile sviluppare iniziative congiunte con l’intero ecosistema nucleare francese per facilitare il processo decisionale necessario a completare con successo la transizione energetica attraverso un mix che includa energia nucleare sostenibile e innovativa.

Stefano Buono, presidente e amministratore delegato di Newcleo, dice in una nota: “Unendo le forze, Newcleo e NAAREA incoraggiano ulteriormente lo sviluppo e la diffusione della tecnologia nucleare Gen-IV in Europa. Questa collaborazione rafforza il nostro impegno comune per l’innovazione e la sostenibilità nel settore nucleare”.

Jean-Luc Alexandre, presidente e fondatore di NAAREA, aggiunge: “Grazie a questa partnership industriale, NAAREA e Newcleo stanno creando uno slancio per accelerare il loro sviluppo, fornendo una risposta congiunta e coordinata alla richiesta delle autorità pubbliche di avere una voce unificata per esprimere esigenze comuni. Le nostre due aziende vogliono semplificare il lavoro delle autorità pubbliche e, in ultima analisi, promuovere lo sviluppo e la diffusione dell’energia nucleare di quarta generazione in Europa, in un contesto di forte concorrenza globale”. (Foto di Waranont (Joe) su Unsplash )

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4