Edu-tech

NextEdu, nasce alle OGR di Torino l’acceleratore edu-tech europeo

L’iniziativa è frutto della collaborazione tra OGR Torino, Fondazione Sviluppo e Crescita CRT e xEdu, acceleratore europeo del settore con sede a Helsinki

17 Feb 2022

“NextEdu, il programma di accelerazione arrivato a Torino grazie alla collaborazione tra OGR Torino, xEdu e Fondazione Sviluppo e Crescita CRT, rappresenta una grande opportunità – spiega a Startupbusiness Massimo Lapucci, CEO IGR Torino e segretario generale Fondazione CRT – . Individuare le migliori strategie per essere sempre più attrattivi verso opportunità e partner internazionali, creare bridge tra eccellenze del territorio e internazionali: sono questi i principali obiettivi che quotidianamente portiamo avanti in OGR. Governi e fondi d’investimento stanno stanziando miliardi di dollari nel settore dell’educazione e l’edu-tech giocherà un ruolo fondamentale”.

NextEdu è l’innovativo programma europeo di accelerazione per le startup del mondo edu-tech che nasce con l’obiettivo di supportare lo sviluppo di prodotti, servizi e tecnologie all’avanguardia per la didattica e la formazione ad ampio raggio, rivolta a tutte le fasce di età in diversi ambiti: studenti sin dai primi anni di scuola fino all’università, professionisti, dipendenti e clienti delle aziende, cittadini.

Grazie all’utilizzo dei big data e alle analisi predittive degli algoritmi di intelligenza artificiale, gli strumenti edu-tech svolgeranno un ruolo sempre più importante nella valutazione e nel miglioramento delle prestazioni lavorative, nell’online learning e nello skill development e upskilling delle persone, favorendo lo sviluppo di applicazioni su misura in base alle capacità e alla velocità di apprendimento di ogni singolo individuo.

In un contesto di mutamenti continui e sempre più veloci, è essenziale puntare sulla formazione perché ci permette di essere flessibili, smart, dinamici, pronti ad affrontare gli scenari emergenti e soprattutto a colmare il digital divide che si è reso più evidente con la pandemia – aggiunge Lapucci – . Come Fondazione CRT, puntiamo da sempre sulla formazione delle risorse umane e sul rafforzamento delle soft skill e dei giovani talenti: il futuro dipenderà molto da quanto ora sapremo prenderci cura delle next generation. Con NextEdu aggiungiamo ora un ulteriore strumento per la realizzazione di questa visione, che racchiude di fatto un dovere per tutti noi. L’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, non a caso, sottolinea l’effetto trasformativo delle tecnologie e del loro utilizzo anche in ambito education, a tutti i livelli dalla scuola primaria al lifelong learning, passando per il settore corporate. Strumenti digitali e tecnologie emergenti come intelligenza artificiale, realtà aumentata e realtà virtuale, non sono chiamate a sostituire il modello di apprendimento tradizionale ma dovranno essere in grado di offrire soluzioni per una formazione più accessibile, engaging e personalizzata. Sono certo che da NextEdu vedremo quindi nascere sistemi digitali che non riducono ma integrano i metodi a nostra disposizione”.

NextEdu nasce dall’alleanza tra OGR Torino, Fondazione Sviluppo e Crescita CRT e xEdu, importante acceleratore europeo del settore con sede a Helsinki, in Finlandia, e attivo dal 2016, e si rivolge a startup italiane ed europee interessate a sviluppare la propria idea di business in Italia, puntando complessivamente a 10 startup ogni anno, che offrano soluzioni digitali, programmi innovativi e tecnologie all’avanguardia per la didattica e la formazione digitale dedicata a tutte le fasce d’età, dai bambini agli adulti, dalla scuola al mondo del lavoro, fino alla formazione continua.

La dimensione globale del mercato dell’edu-tech è stata valutata 89,49 miliardi di dollari nel 2020 e si prevede di assistere a un tasso di crescita annuale composto del 19,9% dal 2021 al 2028. Le soluzioni tecnologiche applicate alla formazione scientifica e professionale si evolveranno infatti nelle previsioni in linea con i progressi emersi nell’ambito dell’internet of things (IoT), dell’intelligenza artificiale (AI), della realtà aumentata (AR) e della realtà virtuale (VR), e contribuiranno significativamente alla crescita del mercato. L’integrazione di AR e VR nelle soluzioni edu-tech aiuterà a offrire un’esperienza interattiva a studenti e corporate nei processi di knowledge transfer.

Il programma si svolgerà in OGR Tech da maggio a ottobre 2022 con il supporto operativo di xEdu, che accompagnerà le startup dallo sviluppo all’ingresso nel mercato, fino all’internazionalizzazione delle soluzioni di apprendimento con impatto in ambito scolastico, pedagogico e professionale. Un altro importante tassello per l’ecosistema di OGR Torino che aggiunge al suo network un ulteriore attore e fattore di unicità.

Da oggi fino al 18 marzo 2022, le startup di tutta Europa potranno inviare la propria candidatura per partecipare al programma.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link