fintech

Raison, l’investimento in unicorni è ora per tutti

La startup estone ha sviluppato una piattaforma che consente a chiunque di investire in società ad alta crescita di tutto il mondo

15 Mag 2022

La startup nata nella terra degli unicorni che consente a chiunque di investire in unicorni. Si chiama Raison è nata e ha sede a Tallin in Estonia e ha sviluppato una app che consente di accedere a investimenti in venture late-stage a partire da 1 solo euro. Raison offre l’opportunità ai suoi utenti di investire in grandi aziende private come Neuralink, Klarna, Kraken, Patreon, o in startup in fase iniziale come Standard AI.

In passato gli investimenti in private equity erano accessibili solo a investitori facoltosi e selezionati. “Il nostro obiettivo è cambiare questa situazione. Oggi che ci sono più di 1000 unicorni valutati 3,3 miliardi di dollari e che le aziende tendono a rimanere private più a lungo, il mondo ha bisogno di un modo più equo e inclusivo per investire in aziende non solo pubbliche ma anche private”, dice a Startupbusiness Elena Milosheska, community manager della startup guidata dal CEO Alexander Zaytsev. 

Utilizzando la tecnologia blockchain Raison integra le azioni frazionarie e ha creato la prima struttura legale al mondo per investimenti di rischio sicuri e disponibili per tutti. Le azioni frazionarie non sono una novità nel campo degli investimenti e sono diventate un argomento mainstream, soprattutto grazie a grandi società come Robinhood e Stash. Ma le quote frazionarie negli investimenti di rischio sono qualcosa di completamente nuovo per il mercato. “Con la nostra soluzione, portiamo gli investimenti in private equity alle masse con una soluzione digitale semplice, almeno dal punto di vista degli utenti”.

L’app Raison utilizza un fondo di investimento speciale per acquistare le azioni delle società. Il fondo è gestito da una società madre, Raison Asset Management, regolamentata dalla SEC statunitense. Per offrire azioni sul marketplace crea piccole frazioni del fondo e impiega smart contract per quotare le share di una particolare società.

Nel dicembre 2021 Raison ha chiuso il seed round da 900mila dollari interamente guidato dal family office estone Server Partners, soldi che sono ora impiegati per espandere il nostro marketplace, aggiungere fino a 20 società, aumentare la presenza in Europa e accrescere la comunicazione.

Raison ha chiuso il 2021 con circa un milione di euro di fatturato e una base utenti pari a 20mila persone, intende crescere nel 2022 fino a 3 milioni di euro di fatturato con 60mila utenti per puntare al 2023 a 8 milioni di euro di fatturato e 200mila utenti. Attualmente, benché la app sia disponibile in quasi tutto il mondo, il mercato principale è quello europeo e in particolare i principali Paesi da cui provengono gli utenti sono la Germania con l’11,4% e l’Italia con il 10,8%, seguono Regno Unito, Francia, Spagna, Polonia, Lituania, Estonia e Canada.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4