Ricarica l'auto elettrica dove vuoi con E-Gap
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Ricarica l’auto elettrica dove vuoi con E-Gap

Come è noto l’auto elettrica è un mercato in grande espansione, in cui al momento un grande freno è costituito dal sistema di ricarica, simile a quello di un cellulare. Tale ricarica può avvenire dunque con la presa elettrica domestica (possibilmente una presa CEE) o tramite le colonnine sul territorio, che nelle grandi città si stanno diffondendo parecchio.

Attualmente in Italia ci sono circa 8500 colonnine di ricarica, prevalentemente in ambiente urbano e punti d’interesse (centri commerciali, supermercati, cinema); minore, ma in espansione, la presenza in aree extra urbane, in prevalenza le autostrade.

Il numero delle colonnine aumenterà gradualmente, ma nel frattempo c’è chi ha pensato a come risolvere il problema del conducente di auto elettrica che si ritrova ‘a secco’.

Eugenio de Blasio, Daniele Camponeschi, e Alessandro Di Michele hanno ideato un servizio on-demand di ricarica dell’auto elettrica.

Attiva da febbraio 2019 a Milano, si chiama E-GAP ed è un furgoncino attrezzato per fornire la ricarica: chi possiede un veicolo e vuole farselo ricaricare potrà lasciarlo dove preferisce e, attraverso un’app dedicata, chiamare un addetto che eseguirà l’operazione al posto suo.  Questo è reso possibile grazie all’utilizzo di Van elettrici di ricarica. Nel frattempo l’addetto potrebbe fornire altri servizi, come il lavaggio dell’auto.

Un progetto al 100% Made in Italy,  realizzato insieme al gruppo MetaSystem, specializzato in ricerca, sviluppo e produzione di elettronica applicata ai sistemi di sicurezza avanzati per i mercati automotive ed energia. Dallo scorso giugno il servizio è stato esteso anche alla città di Roma e la società prevede di debuttare presto in altre metropoli straniere, selezionate in base all’elevato tasso di crescita di veicoli elettrici:Parigi, Berlino, Londra, Stoccarda, Madrid, Amsterdam, Utrecht e Mosca.

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

12 settembre 2019

Categorie:

Must Read


Articoli correlati
Video Consigliati
reply