Riparte il Premio Gaetano Marzotto, la call 2018 è aperta
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK
Riparte il Premio Gaetano Marzotto, la call 2018 è aperta

Ottava edizione per il Premio Gaetano Marzotto. Il principale premio italiano destinato ad aziende innovative che è anche tra i principali in Europa, riparte con una rinnovata dotazione di partner e di attori dell’ecosistema coinvolti e la missione di diventare più internazionale. 

La prima importante novità di quest’anno è il passaggio di testimone alla presidenza dell’Associazione Progetto Marzotto a cui fa capo il premio che va da Matteo Marzotto, ora vice-presidente, a Margherita Marzotto che dopo avere seguito da vicino le dinamiche del premio negli anni scorsi ha fortemente voluto essere il nuovo presidente per onorare in modo ancora più diretto l’importanza del progetto che ha voluto il padre Giannino Marzotto.

Come per le sette edizioni precedenti il premio vede l’assegnazione di un grant da 300mila euro all’azienda che sarà selezionata come vincitrice del Premio per l’impresa destinato alle realtà che sono già presento sul mercato o hanno caratteristiche che ne denotano la fase di sviluppo, e uno da 50mila euro per la startup selezionata come vincitrice del premio Dall’idea all’impresa per le imprese che muovono i primi passi e che quindi sono in fase early-stage. Accanto ai due premi in denaro supportati direttamente dall’Associazione Progetto Marzotto vi sono i tantissimi premi messi a disposizione sia dai tanti attori dell’ecosistema come incubatori e acceleratori, sia dai partner industriali che quest’anno sono ancora più numerosi con nomi del calibro di Amazon che è presente in doppia veste: Web services e Launchpad: “è per noi molto interessante partecipare al premio perché ci da una visione molto chiara del valore delle aziende innovative italiane”, ha dichiarato Jean Francois Berche che si occupa del programma Launchpad e che è volato direttamente da Seattle per partecipare all’evento di lancio del premio edizione 2018. E poi partner consolidati come Illy, Zambon, Selle Royal, Santex Rimar Group, Santa Margherita gruppo vinicolo, Cisco, UniCredit e nuovi entranti come Engineering ingegneria informatica, Repower, Microsoft, Italcementi.

Il premio alla sua ottava edizione si fa ancora più solido e più ricco, i partner sono sempre di più e sempre più di valore e anche le giurie e il comitato di valutazione per il premio da 300mila euro sono state ulteriormente arricchite con l’ingresso di nuove figure. Il comitato di valutazione in particolare è oggi composto da 42 membri che avranno il compito di selezionare tra tutte le application valide le startup da portare all’attenzione della giuria da cui poi uscirà il vincitore, si tratta di persone che lavorano tutte nel mondo delle startup e che quindi conoscono l’argomento molto bene con le sue dinamiche, le sue caratteristiche peculiari, le sue specificità. L’application è aperta fino al giorno 14 maggio 2018 e per candidarsi sia per il Premio per l’impresa, sia per il Premio dall’idea all’impresa il link è questo http://partecipa.premiogaetanomarzotto.it.

Tra i presenti all’evento di lancio anche alcune startup che hanno partecipato lo scorso anno compresa la vincitrice D-Eye il cui Ceo Albero Scarpa ha affermato come il premio li stia aiutando molto nel processo di internazionalizzazione che è la fase di sviluppo che la sua startup sta affrontando al momento. È proprio così che il Premio Gaetano Marzotto si propone di agire e di aiutare le imprese, individuando quelle che effettivamente si trovano nella fase di crescita in cui i soldi del premio possono fare effettivamente la differenza. Attorno al Premio Marzotto c’è però anche di più, c’è una comunità di persone che fa network e crea ulteriore valore. Una comunità che vede certamente il ruolo attivo di tutti coloro che fanno parte della organizzazione del premio stesso, ma anche i partner e le startup che hanno partecipato gli anni precedenti come spiega Dina La Greca, ceo e co-fondatrice di BioSpremi, startup siciliana che ha messo a punto una macchina che rivoluziona il mondo in cui si produce l’olio d’oliva: “da startup finalista della scorsa edizione del Premio Marzotto rileviamo come il premio rivesta una concreta importanza che si traduce in ricadute positive che abbiamo avuto dopo la partecipazione, a partire da come l’avere partecipato al Premio Marzotto diviene garanzia di qualità per il progetto che stiamo sviluppando. Concretamente questa esperienza si è tradotta in nuove e immediate opportunità e continua ancora oggi a rappresentare un ottimo biglietto da visita per la nostra azienda”.

Lancio PGM8 – 22 Marzo 2018 Milano from Progetto Marzotto on Vimeo.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

28 marzo 2018

Categorie:

Eventi


Articoli correlati
Video Consigliati
reply