Ripensare i luoghi di vita: la call per startup perfetta ai tempi del coronavirus
Ripensare i luoghi di vita: la call per startup perfetta ai tempi del coronavirus

La call per startup “Ceetrus 4 Innovation – C4I” si è chiusa lo scorso 27 aprile. La sua sfida era rivolta a soluzioni per rendere più sostenibili, innovativi e sicuri i centri commerciali

E’ di super attualità la call di open innovation “Ceetrus 4 Innovation – C4I” nata dalla collaborazione tra Ceetrus e PoliHub, dedicata a startup le cui invenzioni siano rivolte ai luoghi di vita, in particolare i centri commerciali, che andranno rivoluzionati all’insegna della sostenibilità, anche sanitaria, attraverso concept, servizi, modelli assolutamente disruptive.

In un momento storico come quello che stiamo vivendo a causa dell’emergenza sanitaria che sta ‘chiudendo in casa’ milioni di italiani e costringendo aziende, scuole, istituzioni a ripensare le proprie modalità di ‘incontro’, la sfida del ripensare in modo innovativo i tradizionali spazi fisici all’insegna della sostenibilità è diventata ancora più grande ed importante, non solo per l’azienda che in questo caso specifico lancia la sfida, Ceetrus, ma per tutte le comunità.

D’altro canto ciò rispecchia l’anima di Ceetrus Italia, filiale della multinazionale francese Ceetrus, specializzata in real estate, che è nata proprio con la missione di costruire e sviluppare i legami sociali che animeranno la città del domani, creando luoghi di vita sostenibili, intelligenti e vivaci. 
“Il progetto è il risultato della filosofia di Ceetrus che mette al centro il cittadino e favorisce lo sviluppo dei legami sociali” sottolinea Marco Balducci, General Manager di Ceetrus Italy. “Vogliamo che la nostra vision prenda vita da subito con progetti concreti, applicabili in tempi rapidi ai nostri spazi di vita e che premino le giovani menti italiane”.

La call “Ceetrus 4 Innovation – C4I” è realizzata in collaborazione con PoliHub, l’Innovation District & Startup Accelerator del Politecnico di Milano, gestito da Fondazione Politecnico, che supporta startup altamente innovative con modelli di business scalabili, spingendo i processi di cross-fertilizzazione tra l’Università e le aziende attente all’innovazione.
“Siamo entusiasti di questa collaborazione con Ceetrus Italy – afferma Claudia Pingue, General Manager di PoliHub – perché per noi è un’importante opportunità di mettere in connessione talenti in campo scientifico e tecnologico con le esigenze di un mercato come quello immobiliare commerciale, con un grande potenziale di innovazione ancora da esprimere”.

Come funziona Ceetrus 4 Innovation C4I?

Si tratta di un progetto di open innovation articolato in due fasi:

La Call 4 Startup – deadline 27 aprile
Si tratta di una competizione tra startup che abbiano un impatto nelle aree: Building, Customer & Tenant Experience, Local Community.
Building: soluzioni applicabili alla struttura fisica del centro commerciale (materiali di costruzione, gestione dell’energia, riciclo, gestione dei rifiuti, etc)
Customer & Tenant Experience: soluzioni per il miglioramento del rapporto con gli utenti (clienti, dipendenti, cittadini);
Local Community: soluzioni che accrescano l’impatto e il valore del centro commerciale sul territorio e nella comunità locale.

Si tratta di ripensare il centro commerciale, un luogo che già oggi si è dimostrato in grado di diventare un punto di riferimento per l’area in cui è ubicato e che spesso grazie ai suoi servizi, può sopperire alle esigenze dei cittadini locali andando a integrare ciò in cui è carente il tessuto urbano.
Nel 2020, anche alla luce dei più recenti avvenimenti, com e possiamo ripensare i centri commerciali per renderli più sicuri e più rispondenti e allineati con nuovi bisogni?
Partecipa con la tua idea innovativa e tech a questa sfida, le application possono essere compilate online qui www.ceetrus4innovation.it

Il Premio

Il 15 maggio saranno annunciati i 10 finalisti che potranno accedere alle Training Weeks, in programma dal 21 al 29 maggio. Il 4 giugno, durante il Demo Day, saranno annunciati i 3 progetti vincitori, per i quali Ceetrus mette a disposizione un grant complessivo di 75.000 euro, destinato al finanziamento delle attività di technology development & validation per la creazione di un Proof of Concept (PoC), a cui seguirà un processo di validazione sul mercato.
PoliHub supporterà le startup selezionate, accompagnandole in un periodo di training imprenditoriale, incentrato sulla realizzazione del progetto e la messa a punto del modello di business. Infine, tramite l’accelerazione di PoliHub, verrà creato un prototipo che sarà attivato all’interno di un centro commerciale Ceetrus, selezionato in base alle caratteristiche specifiche del progetto e alle esigenze del centro.

La Call 4 Fashion Designers

Il contest verrà lanciato nel mese di giugno (tutte le informazioni verranno pubblicate sempre sul sito www.ceetrus4innovation.it) e vedrà coinvolti brand/designer/stilisti emergenti. I candidati dovranno aver già disegnato una loro collezione senza ancora essere stati in grado di produrla. Una volta individuato il vincitore della call, Ceetrus si occuperà di produrre la sua collezione e di venderla in un pop up store dedicato, in uno dei suoi centri commerciali. Avrà così raggiunto una doppia finalità: da una parte promuovere e sostenere i talenti emergenti italiani, e dall’altra rispondere alla domanda sempre più frequente da parte del pubblico di prodotti non standardizzati, personalizzati, diversi da quelli dei brand presenti abitualmente in una galleria commerciale.

Tutte le info su come partecipare alla call verranno pubblicate sul sito dedicato
www.ceetrus4innovation.it

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

11 Marzo 2020


Articoli correlati
Video Consigliati
reply